home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
ECONOMIA E LAVORO
VOLONTARIATO
Precedente  Successivo
 
19/12/2023conmunicazionemusicale
 
Parla il sindacalista Luca Pantanella
 
MENSA POLIZIA, PANTANELLA (FSP): “REVOCARE CONTRATTO A LADISA”
 
Sit-in alla Caserma di Corso Valdocco: “Anche oggi mangio meglio domani”.
 


Si è svolto questa mattina dalle 9.30 alle 11.30 il sit-in per l'ennesima protesta contro la società ‘Ladisa Srl', già nell'occhio del ciclone anche per il servizio di somministrazione pasti a numerosi istituti scolastici cittadini, ma anche al Quinto Reparto Mobile di Via Veglia.
Autori del flash-mob improvvisato in Corso Valdocco 9 innanzi alla Caserma ‘Mario Cesale' gli iscritti al Sindacato FSP Polizia di Stato.
“Chiediamo l'immediata risoluzione per palese inadempienza del contratto con ‘Ladisa Srl'. E' ora che Prefettura e Ministero dell'Interno se ne rendano conto: la situazione ha raggiunto impareggiabili livelli di intollerabilità”, esordisce secco Luca Pantanella, Segretario Generale Provinciale della summenzionata sigla sindacale.
“Ormai per i nostri agenti il motto ricorrente è: “Anche oggi mangio meglio domani”. E' questo lo slogan protagonista della manifestazione odierna, riportato anche sui volantini che abbiamo distribuito questa mattina. Il problema è duplice. Nonostante i ripetuti appelli, richiami e segnalazioni perorati da oltre un anno ripetutamente al Signor Questore e altresì resi noti presso tutte le Commissioni interne della Polizia di Stato aventi titolo, nulla è cambiato. Nessuno pretende di sedersi al ristorante stellato, sia chiaro: ma est modus in rebus. La gestione dei pasti diurni e serali dev'essere degna di questo termine. E' impensabile che la gente continui a portarsi il baracchino da casa, o che debba sostenere ulteriori spese di tasca propria per mangiare durante le pause dai turni di servizio. Specie in momenti di crisi economica diffusa, che colpiscono in particolar modo i neo agenti giovanissimi appena assunti”, approfondisce Luca Pantanella.
Per poi concludere: “Il Ministero dell'Interno deve rendersi conto di un fatto oggettivo: a nulla può valere la pratica dell'appalto al ribasso, se poi questo è il risultato. Occorre rivedere dall'alto la pianificazione dei benefit concessi al personale in servizio, che deve necessariamente fondarsi su principi di qualità inderogabili. Il cibo è salute, e la salute a sua volta garanzia di corretta resa sul lavoro”.
Infine, l'auspicio ironico ma sperato del sindacalista è che: “Almeno Babbo Natale ci porti in dono sotto l'albero pranzi e cene migliori per il 2024”.

 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

22
maggio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login