home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
BACHECA P.A.
CRONACA E ATTUALITÀ
ECONOMIA E LAVORO
Precedente  Successivo
 
25/03/2010Comune di Vogogna
 
BILANCIO DI Consiglio Comunale 24 marzo 2010
 
BILANCIO DI PREVISIONE 2010 APPROVATO A VOGOGNA: 955.000 EURO DI INVESTIMENTI, NESSUN AUMENTO FISCALE
 
Il Consiglio Comunale di Vogogna ha approvato, nel corso della sessione tenutasi nella serata di ieri 24 marzo, il bilancio di previsione 2010 con relativo programma delle opere pubbliche.
 
Il Consiglio Comunale di Vogogna ha approvato, nel corso della sessione tenutasi nella serata di ieri 24 marzo, il bilancio di previsione 2010 con relativo programma delle opere pubbliche.
Il documento contabile pareggia alla cifra di 3.481.400 euro, e prevede investimenti per 955.000 euro, ed è stato votato dalla maggioranza con l'astensione della minoranza.
Il Sindaco, Enrico Borghi, ne ha illustrato caratteristiche e tratti salienti al Consiglio Comunale : la scelta fatta dall'amministrazione è stata quella di non intervenire sulle entrate, e quindi di lasciare inalterata la pressione fiscale e tributaria, e di lavorare sul versante del contenimento della spesa corrente e dell'accertamento fiscale. Restano infatti invariate le aliquote Ici (votate con l'astensione della minoranza) e le tariffe della tassa rifiuti e dei servizi a domanda individuale. “In un momento di difficoltà economica –ha spiegato il sindaco- è giusto sforzarsi per non caricare costi su famiglie e imprese, e concentrarsi invece sul recupero di efficienza della spesa”. A questo proposito, il bilancio 2010 fa segnare un risparmio dell'8% rispetto all'anno precedente sulla spesa corrente (pari a 138.350 euro) derivante da collocamento a riposo del personale dipendente non sostituito, per il risparmio dovuto alla revoca dell'indennità relativa ai responsabili di posizione organizzativa e per una maggiore attenzione alla voce “beni e servizi”. “Questi risparmi –ha continuato il sindaco- consentono l'accensione di mutui mantenendo inalterata la percentuale di indebitamento del Comune, che rimane al di sotto dei parametri di legge e con un discreto residuo ancora disponibile”.
I lavori pubblici programmati nel corso dell'anno sono i seguenti: 305.000 € di realizzazione dell'area mercatale, 170.000 € di acquisizione area Ricreatorio, 230.000 € di recupero e potenziamento centro sportivo, 100.000 € di manutenzione straordinaria delle strade comunali, 50.000 € di realizzazione area ecologica in frazione Genestredo, 50.000 € di sistemazione idrogeologica Case Pratini-Colorie, 53.760 € di restauro affreschi Chiesa del Cimitero e Cappella votiva di Prata.
A tali lavori vanno aggiunti gli interventi che l'Amministrazione Comunale sta promuovendo nei confronti di altre amministrazioni interessate, e che consentono di avviare concretamente il programma elettorale: la realizzazione degli interventi di recupero ex Asilo Infantile ed ex scuola media di San Carlo da parte dell'ATC per 1,2 milioni di euro, l'avvio dello studio di fattibilità per una piccola centrale a biomassa da parte della Regione Piemonte, l'avvio delle procedure connesse con l'ingresso di un fondo immobiliare chiuso per l'ampliamento della Casa di Riposo. Il bilancio 2010 vedrà anche l'intervento di restauro del monumento a Geo Chavez della Masone nel centenario della storica trasvolata delle Alpi, nonché l'acquisizione al patrimonio comunale dell''immobile ex cooperativa di Vogogna per gli interventi di miglioramento della viabilità di via Passerella.
Il dibattito consiliare sul bilancio si è tenuto in un clima di sereno confronto tra maggioranza e minoranza, e ha visto l'intervento del consigliere Stefania Napoli per la minoranza (che ha letto il documento che si allega) e del capogruppo di maggioranza Marco Stefanetta (con intervento che si allega).
Alla fine del confronto consiliare il bilancio è stato approvato con 9 voti favorevoli e 4 astensioni.
Il Consiglio Comunale di Vogogna ha inoltre affrontato due argomenti particolarmente importanti per la realtà vogognese: l'acquisizione dell'area Ricreatorio dalla Parrocchia per la realizzazione della nuova area mercatale (astenuta la minoranza) e la convenzione con l'associazione “InCastro” di Vogogna per la nuova gestione del Castello Visconteo (voto all'unanimità). Sul punto si è sviluppato un confronto tra le proposte di maggioranza e minoranza che ha visto la convergenza su alcuni aspetti che saranno portati all'attenzione della Commissione Istituzionale, e il Sindaco si è impegnato a congelare gli effetti della delibera di giunta adottata sulle tariffe per l'utilizzo del Castello e del Pretorio in attesa della definizione del dibattito tra i gruppi.
La sessione consiliare si è chiusa con la discussione di due interpellanze presentate dalla minoranza sulle spese legali sostenute dal Comune e sugli interventi di asfaltatura previsti per il 2010 alle quali il Sindaco ha fornito risposta per la quale la minoranza si è dichiarata soddisfatta.

Vogogna, 25 marzo 2010
 

Allegato 1
Allegato 2
Allegato 3

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

25
settembre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login