home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
SPETTACOLI - TEATRO Precedente  Successivo
 
30/11/2023LP
 
Il progetto di Arci Piemonte promosso dalla Città Metropolitana di Torino
 
CIRCOLI ARCI E CENTRI AGGREGATIVI DIVENTANO AULE STUDIO PER CHI ABITA IN PROVINCIA
 
Per i ragazzi nessun problema di orario, wi-fi, elettricità e servizi aggiuntivi
 


Circoli e centri aggregativi della provincia di Torino diventano aule studio. Per sopperire alla storica carenza di luoghi dove studiare, che - lontano dal centro di Torino e in provincia - si sente ancora di più, prende il via in sei città dell'hiterland cittadino il progetto di Arci Piemonte "Campus diffuso in Provincia - Aule in Comune", promosso dalla Città metropolitana di Torino. Una risposta per i giovani di Carmagnola, Nichelino, San Mauro Torinese, Ivrea, Pino Torinese e Sangano e dei territori circostanti.

Gli studenti potranno trovare uno spazio adatto allo studio all'interno dei Circoli Arci e di spazi culturali. Luoghi caldi, senza problemi di orari, attrezzati con disponibilità di rete wi-fi e corrente elettrica e con numerosi servizi aggiuntivi come il punto fotocopie. Ma l'idea è stimolare, con un'iniziativa simile, anche i giovani che qui possono partecipare alle attività che ciascuna di queste realtà realizza, dai concerti alle presentazioni dei libri.

Un progetto, dunque, con al centro la socialità e la partecipazione, un servizio di prossimità pensato per chi non abita a Torino, dovrebbe affrontare lunghi viaggi con i mezzi o spostarsi. Queste le sei nuove aule studio: al Circolo Primo Maggio di Nichelino s'apre l'Aula Studio May – Day (via San Francesco D'Assisi 56), al Circolo Margot di Carmagnola è a disposizione l'aula Studio Zelo (via Gaetano Donizetti 23). Si potrà poi studiare allo ZAC! Zone Attive di Cittadinanza di Ivrea (via Dora Baltea 40/b), al Centro Incontri Luigi Tosco di Pino Torinese (via Tepice 120, a Valle Ceppi), al Circolo Arci Casa Penelope di Sangano, dove viene aperta l'Aula Studio Roger (via Giovanni Gino 5), e, infine, al Centro Sociale Boccardo di via del Porto 13 a San Mauro Torinese.

«Abbiamo accolto con entusiasmo il bando promosso dalla Città Metropolitana, che dimostra ancora una volta un'attenzione importante verso le aree periferiche della nostra provincia e verso i suoi giovani abitanti - dichiara Andrea Polacchi, presidente di Arci Piemonte - Con questo progetto gli studenti potranno finalmente avere a disposizione luoghi accoglienti in cui studiare e socializzare senza dover necessariamente andare fino a alle aule studio universitarie di Torino». E aggiunge: «E' un primo passo molto importante e speriamo sia l'inizio di un percorso di maggior riconoscimento per tutti quei i circoli e spazi culturali associativi che, sempre più, si rivelano essere infrastrutture culturali e sociali indispensabili per le comunità locali e per tanti territori periferici, spesso narrati colpevolmente come aridi e senza stimoli ma che, invece - e questo progetto lo dimostra - se valorizzati sono capaci di innescare virtuosi percorsi di solidarietà e partecipazione giovanile».

«Con il progetto "Campus diffuso in provincia" la Città metropolitana di Torino vuole offrire un concreto servizio agli e alle studenti/sse in cerca di luoghi accoglienti, aperti e vivi, in cui non solo poter studiare ma in cui poter recuperare una dimensione di comunità, in cui stare insieme, confrontarsi, approfondire temi, organizzare iniziative; insomma luoghi in cui crescere, in cui protagonistə sono ragazzə» commenta la consigliera di Città metropolitana, Valentina Cera, delegata alle politiche giovanili. Aggiunge: «Grazie all'Arci Piemonte per mettere a disposizione i suoi luoghi di socialità, da sempre presidi di democrazia e libertà, per realizzare questo importante progetto. Un servizio che dimostra attenzione e vicinanza alle aree periferiche, un servizio dedicato ai e alle giovani. Un progetto nel quale credo moltissimo e che va nella giusta direzione: quella della cura e dell'apertura di spazi di protagonismo e partecipazione per le nuove generazioni».
Un'analoga iniziativa era stata promossa a Torino. Dal 2021 Arci Torino aderisce, infatti, al progetto Campus Diffuso, un'iniziativa promossa dalla Città di Torino in collaborazione con Edisu Piemonte, Università degli Studi e Politecnico di Torino: in città, studentesse e studenti possono usufruire gratuitamente degli spazi offerti da circoli Arci, dallo storico Circolo Risorgimento a La Cricca passando per l'Anatra Zoppa.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

25
febbraio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login