home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
26/01/2012Comune di Alba
 
 
TRUFFE ON LINE. DENUNCIATI DA CC ALBA 2 HACKER PER TRUFFA, FRODE INFORMATICA ED ALTRO
 
RAGGIRAVANO SU INTERNET PERSONE INTERESSATE AD ACQUISTARE BENI INCASSANDO IL DANARO
 
Sono sempre più frequenti i raggiri e le truffe che si diffondono on line di cui si occupano i Carabinieri della Compagnia di ALBA che, negli ultimi giorni, hanno individuato e denunciato alla locale Procura della Repubblica due HACKER per i reati di truffa, frode informatica e sostituzione di persona.


  •  Il primo indagato è un 30enne pregiudicato di TORINO che aveva messo in vendita in rete, sul sito di   compravendite E-BAY, una stufa a pellet di grandi dimensioni ad un prezzo assai conveniente, mentre   l’acquirente che ha “abboccato” è un commerciante albese il quale, dopo aver regolarmente pagato mediante un   vaglia postale telegrafico da 1.000,00 euro al venditore la stufa, non ha più ricevuto nulla a distanza di   settimane e si è recato poi in caserma per denunciare i fatti. I Carabinieri hanno subito avviato le indagini   scoprendo che: le generalità fornite dal venditore erano completamente false, il telefono cellulare usato per   contattare l’acquirente era intestato ad un extracomunitario (molto probabilmente un “prestanome”) ed era stato   disattivato subito dopo aver incassato il vaglia postale, i soldi erano stati incassati presso un ufficio   postale di TORINO da una terza persona che, in realtà, è risultato essere l’HACKER autore della truffa.



  •  Il secondo denunciato dai Carabinieri è un pregiudicato 25enne di MESSINA che ha raggirato una casalinga di   ALBA particolarmente colpita dal prezzo a buon mercato con cui su internet veniva venduto per nuovo il noto   elettrodomestico per la preparazione di alimenti BIMBY, soli 400,00 euro a fronte di un prezzo di mercato più   alto. Anche la massaia è caduta in trappola pagando al venditore tramite un bonifico bancario ma dell’arrivo   del BIMBY a domicilio, a distanza di diverse settimane nessuna traccia. Dopo la sua denuncia i militari sono   riusciti ad individuare il giovane siciliano, soggetto affatto nuovo a certe truffe dal momento che a suo   carico figurano diversi precedenti penali per reati analoghi.


Per evitare di essere raggirati on line è bene diffidare di quei beni o prodotti messi in vendita a prezzi assai convenienti od addirittura fuori mercato, richiedere al venditore maggiori garanzie sulla effettiva consegna della merce acquistata o sulle modalità di pagamento e, in ogni caso, è consigliabile sempre denunciare sempre ai Carabinieri questo tipo di truffe al fine di individuare i responsabili evitando che ne commettano altre.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

17
aprile
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login