home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
AMBIENTE
Precedente  Successivo
 
19/02/2010Comune di Bra
 
 
PROGETTI E INIZIATIVE PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELL'ARIA A BRA
 
 

•    Stop... auto!: il 28 febbraio e il 21 marzo, per sensibilizzare
•    Attiva la circolare bus per collegare i diversi punti della città
•    Più rigore nel controllo delle ordinanze ambientali
•    La direzione: teleriscaldamento, ampliamento ztl, regolamento energetico


Due domeniche di stop al traffico nelle vie e nelle piazze del centro di Bra. Nel quadro degli interventi per miglioramento la qualità dell'aria, il 28 febbraio e il 21 marzo 2010, auto in garage sotto la Zizzola dalle nove alle diciotto, con l'opportunità di vivere per un'intera giornata la città in maniera insolita. La decisione è stata assunta dall'amministrazione comunale per sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità di un cambiamento degli stili di vita per poter conseguire risultati apprezzabili.

Domeniche a piedi o in bus

In occasione del primo appuntamento, domenica 28 febbraio, sotto lo slogan “Stop.. auto! - Lascia la macchina, riprenditi la città”, strade chiuse alle auto dalle nove del mattino sino alle diciotto, anche per i residenti e i domiciliati, e negozi aperti in centro, così come apriranno i battenti tutti i musei civici e la biblioteca, dalle dieci a mezzogiorno e dalle quindici alle diciotto. Porte aperte anche nello storico palazzo Mathis, in piazza Caduti per la libertà, da dove partiranno anche visite guidate alla città.
Le aree interessate dalla chiusura saranno le medesime vie interessate dai blocchi durante la manifestazione Cheese, ovvero le vie limitrofe a piazza Roma, piazza Carlo Alberto, piazza Spreitenbach, piazza XX Settembre, piazza Caduti per la libertà, via Cavour, via Marconi, via Principi di Piemonte, l'intera via Vittorio Emanuele, via Barbacana, corso Garibaldi, con la possibilità di percorrere la circonvallazione interna costituita dalla direttrice via Vittorio Veneto, via Trento e Trieste, viale Risorgimento, via Brizio, viale Madonna Fiori. Entro questo perimetro non sarà possibile circolare e gli sbarramenti saranno adeguatamente segnalati e presidiati dagli agenti della polizia municipale.
Dalle dieci a mezzogiorno e dalle quindici alle diciotto, sarà possibile utilizzare una speciale linea circolare del bus urbano, che collegherà senza sosta le diverse aree della città. Bus sui quali si potrà ascoltare letture di brani tratti dai romanzi di Giovanni Arpino o musica dal vivo, mentre alle ore 17 un doppio appuntamento con la musica. Nei bar del centro un “Tè in compagnia”, dove sarà possibile fare quattro chiacchiere con il sottofondo musicale curato dal civico istituto musicale “Adolfo Gandino”, mentre nella chiesa di Santa Chiara il maestro Barlotta si esibirà in un concerto al pianoforte su musiche di Chopin.
Il secondo appuntamento, in concomitanza con l'equinozio di primavera e che avrà come slogan “Aria di primavera”, vedrà le città di Bra e di Alba condividere lo stop al traffico, anche in questo caso con una serie di iniziative di animazione che coinvolgeranno i due maggiori centri del territorio di Langhe e Roero. “Bra notizie”, la newsletter ufficiale dell'amministrazione comunale, nel suo numero di marzo affronterà poi diffusamente il problema della qualità dell'aria in città e verrà distribuito gratuitamente a tutte le famiglie residenti. Per ogni genere di informazione sarà poi possibile rivolgersi alla centrale operativa della polizia municipale al numero telefonico 0172.413744.

Allo studio teleriscaldamento e ampliamento della ztl

Le due domeniche a piedi serviranno principalmente a sensibilizzazione la cittadinanza al problema, anche se il tema della qualità dell'aria il comune lo sta affrontando sulla base di una serie di progetti ai quali lavorano i diversi settori dell'amministrazione civica. Tra le ipotesi, un incremento delle zone a traffico limitato nel centro cittadino, sia inserendo nuove vie nei provvedimenti in corso che ampliando la durata dei divieti; la formazione di nuove aree boschive a ridosso del centro abitato, ad esempio nella zona del piano per gli insediamenti produttivi di corso Monviso; l'approvazione di un regolamento energetico, che determini le caratteristiche delle nuove costruzioni, per minimizzare il consumo di energia; l'ulteriore incentivazione delle iniziative di riduzione del traffico come il Pedibus, che consente ai ragazzi di arrivare a scuola a piedi su percorsi protetti, o il car pooling, premiando l'uso collettivo delle auto.
Da tempo Bra sta studiando come dotarsi di un moderno sistema di teleriscaldamento che, razionalizzando l'utilizzo del calore prodotto in città, possa garantire nelle abitazioni l'erogazione di acqua calda per riscaldamento e uso sanitario. Mentre prosegue lo studio dell'università di Torino sugli inquinanti presenti nell'aria della città, saranno intensificati i controlli per verificare lo spegnimento del motore quando le sbarre del passaggio a livello di piazza Roma sono abbassate o in caso di sosta e fermata, così come saranno più serrate le attività di controllo sugli obblighi di controllo dell'efficienza dei veicoli, quali il bollino blu o la revisione periodica.

Il Comune vuol dare l'esempio

Diverse, poi, le azioni che saranno attivate direttamente dai singoli uffici dell'amministrazione comunale. Tra queste l'utilizzo di speciali pavimentazioni stradali, che avranno la funzione di fissare a terra porzioni del particolato presente nell'aria, così come il proseguimento degli interventi di riqualificazione energetica degli edifici comunali, con un sempre maggior utilizzo di impianti fotovoltaici e ad energia rinnovabile.
Nel corso dei prossimi anni si procederà anche ad un radicale svecchiamento del parco auto a disposizione dell'amministrazione civica, con un maggior utilizzo di veicoli condivisi o a ridotto impatto ambientale. E' stato inoltre istituito un tavolo permanente intersettoriale sulla qualità dell'aria, presieduto dal sindaco e coordinato dal direttore generale, che periodicamente riunirà i responsabili dei servizi comunali interessati e gli assessori competenti per fare il punto sulle iniziative attivate e per la programmazione di ulteriori attività che vadano nella direzione di una riduzione delle emissioni nocive in città.
Ha dichiarato il sindaco Bruna Sibille: “Migliorare la qualità dell'aria in città è, assieme alle questioni del sociale, il problema che ho posto al vertice delle priorità nell'azione di governo. Le iniziative che ho in mente debbono muoversi però secondo una logica di sistema, attivando diverse competenze nei più disparati settori dell'amministrazione. Si tratta di un problema complesso, da affrontare coscienti che sia possibile fare delle cose nell'immediato ma che molte altre possono produrre effetti solo nel medio periodo. Stiamo lavorando in questa direzione”. (rg)

 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

17
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login