home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
22/11/2011Adriana Cesarò - Giornalista
 
 
SESTA EDIZIONE DI CÔTÈ FASHION IN UN CORTILE SEICENTESCO A TORINO
 
 


Una Preview importante che si potrà visitare da lunedì 21 a sabato 26 novembre 2011, dalle ore 10,30 alle 19,30, all'interno della seicentesca corte, in corso Galileo Ferraris, 55 a Torino.
Questa sesta edizione, ha visto decollare il progetto del Presidio Slow Fashion International, fondato quest'anno a Torino, all'insegna della difesa e della tutela di marchi d'imprenditoria femminile a filiera corta, con prodotti limited edition a km zero, intendendo per km zero, quei brand della moda e quelle collezioni, prodotte in differenti località italiane che per numero di pezzi, difficilmente arrivano in altre città e non sarebbero conosciute e comprate da gran parte di pubblico.
Il Presidio Slow Fashion International, facilita la possibilità, alle persone in tutta Italia di poter acquistare pezzi e capi strepitosi che possono raggiungere clienti, anche dall'altro capo della del mondo come in Brasile o Londra. Un'opportunità verso nuovi mercati che tanto apprezzano il made in Italy, ma ancor più, la creatività tutta italiana.
Le creazioni possono raggiungere più facilmente il pubblico più lontano con il supporto, di questo magico contenitore che li porta in giro, non in mostra e non dentro ad asettici stand, ma in una sorta di tournée fashion glamour, con un solo styling di outfit come presentazione (un negozio immenso viaggiante e non una fiera agli addetti ai lavori) tutelata da un Presidio internazionale che fa squadra e convoglia energie. Antonella Bentivoglio d'Afflitto, creando questo format, ha dato vita ad un luogo di incontro per chi fa una moda di ricerca, di cultura, non convenzionale, di grande sartorialità e cura del dettaglio, ispirandosi ai grandi mercanti veneziani che con le loro merci portate dal lontano oriente sbarcavano nei porti più importanti con le loro novità.
La selezione e la ricerca è stata, come sempre, un'attività svolta da the Kitchen of Fashion e dal Presidio, che si avvalgono del supporto della fashion consultant Tamara Nocco, specialista in brand hunting. Una trentina le brand partecipanti, quasi tutte per la prima volta in mostra ed in vendita a Torino, tra loro marchi di gioie e bijoux di grande suggestione come le perle veneziane di Mao, le gioie di Patricio Parada forme ispirate al sogno e alla natura lavora bronzo rame e argento a trame leggerissime, più sottili di un merletto e Suzanne Werson designer di collane e borse di grande qualità e dettaglio quali possono essere quelle di una designer che lavora per Ralph Lauren e Vera Wang. Isabelle Cochrane che nel suo affascinate laboratorio interpreta bijoux con pietre carta ottone e seta, Ila e la Luna body sculptures di ceramica rivestite di metalli a creare anelli e forme strepitose, Chick's Lab con i suoi bijoux strepitosi e stravaganti in pelle e tessuto ispirate alle creature dl mare e alla natura e Clizia Ornato con l'uso di patter, antichi kimono e francobolli nel acconto di un viaggio, da indossare . Gli abiti a “A” di Pièces Uniques in tweed e flanella con ricami in 3D, pied de poule giganti su charmelaine di lana dai colori flashy, rose grafiche nere su velluto mandorla lavato. Capi ispirati al guarda roba Audry Hepburn. E ancora spiccano gli abitini bon ton e la petite robe noir con i nastri di gros e le micro maniche in maglia e gli accessori in cachemire di Alessandra Biagioli e di La Lièvre e la Tortue dal taglio sartoriale.
A grande richiesta a Torino le collezioni di Rapsodia in Nero con le tute di cachemire e le canotte di seta lunghe e scivolate tagliate al vivo, gli abiti bon ton di grande ricerca e attenzione al tessuto, di Roberta Guercini . E dalla Lombardia passando per l'India pashmine e le sciarpe incantate di Tre40Shawls, Buby e Mariella creano una limited edition di preziosi scialli ricamati ed impalpabili realizzati nello stato del Kerala, con mille sfumature con ricami ramage a motivi floreali in seta tono su tono o in nuonces. In una cucina del fashion non potevano mancare i piatti decorati a mano dai colori forti uno diverso dall'altro e le palline per l'albero di Natale di Paola Zaghi anima del brand Della Forme. Da Napoli salgono a trovarci le mini pochette à porter di Valeria Fittipaldi designer anche dei curiosi bijoux VQuadro e i magici cappelli di Paola Morra de Il Cappello in Fantasia dove ogni pensiero per la testa diventa un cappello sfizioso e originale, e sempre da Napoli torna dopo il grande successo della precedente edizione la jewel designer Alessandra Libonati con pietre leghe e orecchini con la brunitura dell'argento 925 e del bronzo rosso ed anelli unici e raffinati di grande fascino e stile. I Cappottini in cachemire di Alessandro Simoni e la sua maglieria con filati prodotti in Piemonte. Gli importanti collari ricamati di Banjaras. Le t-shirt di Becake Art tra digital e fotografie in chiave jersey con manifattura tutta italiana. Le colorate e fantasiose t-shirt e le borse di Vita.
Le collane di Elisa Zanolla resine colate a mano paste colorate cristalli pietre e nastri, le borse pezzi unici in cuoio tinto vegetale e in vero cocco fatte a mano di Ginandrea, le scarpe collane movimenti e cromatismi di tulle e tessuto e perle infilate che danzano tra creature morbide e attuali di Freshen.
Giorgia Foglia con i sui accessori per la testa, i Nodi Celesti e i loro ben augurali bijoux in ceramica raku, la lingerie femminile e un po' burlesque di The Velvet Room realizzata a mano secondo la tradizione, le collane di Valentina Vaga con elementi di corsetteria, nastri e passamanerie arricchite da pietre, gli abiti femminili e le scarpe scultura di Walter Dang.
E infine a raccogliere le suggestioni di tutti, La Stilista il gioco creativo della moda di Angela Giulia Toso che ha creato un album incantato con modelli e stoffe per giocare: dedicato a tutte noi femmine appassionate sin da bambine di moda, di vestire le bambole e appassionate delle suggestioni di poter tutte da grandi fare le stiliste o… le modelle! Prezioso il supporto alla selezione ed alla ricerca dei new talent, fashion consulting e brand hunting fatto dallo studio bolognese www. tamaranocco.com.
A sostenere questo evento molti partner tecnici come:
Inlight, la linea di prodotti di cosmetica biologica 100% organica, che agisce “sulla” pelle e con la pelle. Inlight è un prodotto distribuito in Italia da Cemon ed è disponibile in tutte le farmacie. www.inlightcemon.eu www.inlight-online.co.eu Numero Verde 800884051.
Sosushi, leader nel sushi finger food è stato presente all'inaugurazione con il suo lato più dolce. La catena di ristorazione, specializzata anche nel catering giapponese di altissimo profilo che per l'occasione ha proposto una degustazione a base di sushi creativo, presentando la sua linea sweet, arricchita grazie all'incontro con l'azienda piemontese Albergian. Da questa collaborazione di gusto sono nate due imperdibile idee, i cubetti di zenzero al cioccolato fondente, sfiziose praline di zenzero ricoperte di cioccolato e piccoli irresistibili biscotti a base di tè verde Matcha. Sosushi ha due punti a Torino. www.sosushi.it
Albergian, le grandi specialità della tradizione piemontese. Dal 1908 produzione e confezionamento delle erbe e degli integratori alimentari, dalla distillazione di essenze profumate e liquori alla selezione della frutta migliore per produrre prelibate confetture, sciroppi e caramelle. B.Langhe di Alba, ha offerto agli ospiti i suoi prodotti al cioccolato e in particolare i “cunesi” al Barolo chinato e al moscato.
www.albergian.it
Molo Design, l'uso flessibile dello spazio è l'idea fondamentale alla base della collezione molo soft, con la sua struttura a nido d'ape in carta di riso plissettata che si espande, si contrae e forma pareti scultoree, sedute topografiche e luci. Un' idea davvero sostenibile elegante, funzionale e trasportabile per organizzare i supporti del Presidio Slow Fashion. Banchi, sedute, corner, pareti, desk, luci di ogni forma e dimensione.. un vero allestimento pop up temporary ! www.youcangroup.it www.molodesign.com
T18, sinonimo di garanzia nella distribuzione di frutta per la gdo, ha offerto frutta di stagione per un gentile omaggio alle clienti del Presidio Slow Fashion , clementine e cachi mela. La storia di T18 inizia con l'attività commerciale , nel settore ortofrutticolo, quando Ludovico Caresio aveva, in via Santa Teresa , uno dei prestigiosi negozi di primizie di cui si servivano la Duchessa Jolanda e la nobiltà torinese del tempo (che consuma ancora oggi T18!), azienda leader della grande distribuzione con la quarta generazione, storia del gruppo T18. Informazioni The Kitchen of Fashion
Antonella Bentivoglio d'Afflitto
Corso Galileo Ferraris, 55 interno cortile
Mob. 335 6505558
abentivoglio@thekitchenoffashion.it

Adriana Cesarò
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

23
aprile
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login