home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
POLITICA LOCALE Precedente  Successivo
 
26/09/2011Comune di Bra
 
 
PREVISTO UN AVANZO NEI CONTI DEL COMUNE DI BRA
 
Approvati gli equilibri di bilancio in consiglio comunale
 
I conti del comune sono in equilibrio. Dalle proiezioni fatte dai tecnici, a fine anno, dovremmo registrare anche un leggero avanzo di amministrazione. Ciò pur in un momento dove è utopico pensare di fare una programmazione finanziaria pluriennale, se pensiamo che le ultime manovre del governo determineranno un taglio di un milione di euro nei trasferimenti e lo spostamento ancora più in alto dell'asticella del patto di stabilità già nel prossimo anno”. Così l'assessore alle finanze Giovanni Fogliato ha rassicurato il consiglio comunale di Bra nel presentare, nella serata di giovedì 22 settembre 2011, la deliberazione sullo stato di avanzamento dei programmi e sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio.  “Si tratta di una deliberazione che ha una duplice finalità: fotografare lo stato dei conti proiettando le considerazioni a fine esercizio, oltre ad esporre lo stato di avanzamento dei programmi dichiarati in sede di bilancio previsionale” - ha poi proseguito Fogliato, trovando però obiezioni da parte del capogruppo di “Progetto Bra”, Claudio Lacertosa. “Ciò che preoccupa è lo stato di avanzamento dei progetti. La percentuale di realizzazione dei lavori pubblici è infatti molto bassa, di poco superiore al quindici per cento, contro un trenta dello scorso anno” - ha detto Lacertosa, ritenendo “il programma degli investimenti ostaggio di contributi o proventi da alienazioni difficili da ottenere in un momento di crisi economica. Ciò significa che erano giustificate le critiche che avevamo mosso ad un preliminare troppo azzardato”. Critiche alle quale ha voluto rispondere l'assessore ai lavori pubblici Luciano Messa, nel ricordare che “con le risorse a nostra disposizione era difficile fare di più, anche se la realizzazione di opere pubbliche da parte di questa amministrazione è sotto gli occhi di tutti”. Ragionamento che non ha convinto il capogruppo Pdl Federico Dellarossa, secondo il quale “sono state sovrastimate le possibili entrate. Speriamo ora di incassare qualche onere di urbanizzazione in più con l'approvazione definitiva del piano regolatore”, mentre per il capogruppo della Lega nord Valter Bergesio sarebbe stato meglio convogliare le risorse “su progetti meno faraonici, analizzando meglio le nostre priorità”. Non d'accordo il capogruppo del Pd, Claudio Gallizio, secondo il quale “tenere i conti in equilibrio, con un patto di stabilità e la voce dei trasferimenti che cambiano ogni tre mesi, è già una grande impresa. Consideriamo poi che molte opere pubbliche sono bloccate per rispettare le regole del patto di stabilità”. Nel corso della discussione, Pier Giorgio Pirra (capogruppo Bra futura) ha auspicato la necessità di trovare aree per realizzare un progetto di orti urbani per i pensionati. A lui ha risposto il capogruppo di “Con Sibille per Bra”, Pietro Ferrero, che ha ricordato come il sindaco abbia recentemente conferito proprio a lui una delega in proposito. “Abbiamo già fatto un'analisi delle aree e l'idea è quella di realizzare questo progetto in zone comode, facilmente raggiungibili, ad esempio vicino alle fermate dei bus urbani, per evitare di scambiare i pomodori con la benzina” - ha detto Ferrero, anticipando che le aree individuate “si trovano in proprietà comunali a Pollenzo, Bandito e in via Piumati. La nostra intenzione è quello di partire con il progetto all'inizio dell'annata orticola, a marzo 2012”. Il consiglio ha poi approvato la sesta variazione al bilancio di previsione e ha ratificato una modifica allo statuto dell'Ente turismo Alba Bra Langhe e Roero, così come ha approvato una mozione per chiedere alla regione di sbloccare il finanziamento dei piani territoriali integrati. L'assessore ai lavori pubblici Luciano Messa ha poi risposto ad un'interrogazione di Valter Bergesio (capogruppo Lega nord) sulla possibilità di realizzare un marciapiedi a Riva. “Come ho già detto in un'assemblea pubblica nella frazione, prima di realizzare marciapiedi è necessario preliminarmente l'allacciamento dei privati alla rete fognaria. Poi si valuterà l'entità della spesa” - ha detto l'assessore. In avvio di seduta, il capogruppo di “Bra futura” Pier Giorgio Pirra aveva invitato il consigliere Gian Carlo Balestra, recentemente auto sospesosi dal gruppo del Pdl, ad aderire al suo gruppo, come segno della volontà di “non passare dall'altra parte, modificando radicalmente il quadro politico del consiglio”. E' stato lo stesso Balestra a chiarire la sua posizione: “Mi sono sospeso dal gruppo del Pdl in attesa di chiarimenti dai vertici del mio partito, chiarimenti che a tutt'oggi non ci sono stati. Rassicuro Pirra che non passerò dall'altra parte, continuando però a sentirmi consigliere di minoranza e non di opposizione, valutando volta per volta le proposte della giunta”. Il presidente del consiglio comunale Fabio Bailo ha comunicato che Balestra, pur non avendo costituito un nuovo gruppo, potrà partecipare a tutte le commissioni, compresa quella dei capogruppo, ma senza diritto di voto.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

21
febbraio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login