home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
TURISMO - ALTRE ATTRATTIVITÀ Precedente  Successivo
 
07/06/2011Comune di Avigliana
 
 
GIUGNO IN FESTA CON IL PALIO DEI BORGHI ALLA CORTE DEL CONTE ROSSO E SAN GIOVANNI
 
 
Da anni il mese di giugno significa Palio dei Borghi alla Corte del Conte Rosso, ma per questa edizione la Pro loco ha messo in campo una serie di appuntamenti che iniziano l’11 giugno e si concluderanno con la Festa di San Giovanni. È infatti la trentesima edizione della manifestazione popolare più famosa di Avigliana e per l’occasione la Pro loco, con il contributo del Comune di Avigliana ed i lavoro di tutti i Borghi, ha organizzato numerosi appuntamenti che racchiudono parecchie novità. Si inizia l’11 giugno con “Il Palio dei Masnà” ovvero i ragazzini delle scuole elementari che suddivisi in 7 squadre con i colori dei Borghi si cimenteranno in vari giochi ripescati dalla tradizione popolare: la corsa del limone, la corsa a 3 gambe, il tiro alla fune e la corsa dei sacchi. Ogni squadra avrà un capitano ed un coordinatore adulto (genitore o insegnante) L’iniziativa ha già preso l’avvio tempo addietro con il coinvolgimento di tutti gli allievi delle classi quarte e quinte elementari che, attraverso disegni, hanno espresso le loro impressioni su come vivono il Palio e il loro Borgo. Il Palio dei Masnà si svolgerà presso il Campo di San Pietro con l’appuntamento alle ore 11 per tutti i partecipanti (ragazzi, genitori ed insegnanti) seguirà il pranzo al sacco quindi alle 14 inizieranno i giochi che termineranno verso le ore 18. Alle 16 la Pro loco offrirà a tutti la merenda. Durante la manifestazione, tempo permettendo, i ragazzi allestiranno tende medievali, una per ciascun borgo. Mentre i ragazzi disputano il loro Palio, i Borghi si cimenteranno in una nuova manifestazione: “Il palio degli artisti”. Si tratta di una “due giorni” (l’11 e il 12 giugno) durante la quale ogni Borgo dovrà trovare al suo interno un luogo dove un artista dovrà rappresentare il borgo stesso. Sono ammesse tutte le tecniche artistiche. Lo spazio sul quale disegnare, dipingere, modellare potrà essere un muro, un pilastro, una parete… Le opere dovranno rimanere esposte fino al 19 giugno e i borghi che lo vorranno potranno mantenerle più a lungo. Non si può sapere in anticipo dove e quando gli artisti inizieranno le loro opere, sarà cura dei Borghi farlo sapere nella giornata dell’11 giugno. Ed eccoci giunti alla giornata della “Rievocazione storica” che anch’essa racchiude qualche novità. Infatti sabato 18 giugno l’appuntamento è alle ore 16,30 in piazza del Popolo, dove partirà il corteo che raggiungerà il sagrato del Duomo. Alle 17,30 davanti a San Giovanni il parroco don Toso benedirà il cavalli, i fantini e il corteo e consegnerà i Ceri che verranno riconsegnati a fine giornata. Il momento sarà sottolineato dal suono delle chiarine del Gruppo storico di Verres che sarà ospite per tutta la rievocazione. Alle 17 il corteo si sposterà in piazza Conte Rosso per la Rievocazione storica che quest’anno vede la regia e la sceneggiatura della compagnia teatrale “Messinscena”. Verso le 19 inizieranno le esibizioni da parte del ‘Gruppo sbandieratori e musici della città di Avigliana’ e varie scene di animazione per permettere all’organizzazione l’allestimento della cena medievale che inizierà alle ore 20. Nel corso della cena i commensali ospiti della Corte del Conte Rosso, potranno assistere a vari momenti di spettacolo.  Come è noto la Rievocazione racconta, tra verità e leggenda, che nel 1389 Valentina Visconti, figlia di Gian Galeazzo Visconti della nobile e notissima famiglia milanese, passasse per Avigliana. L'imponente corteo, al suo seguito, l'accompagnò in Francia a conoscere il suo sposo, Luigi di Turenna fratello del re di Francia, che ella aveva sposato per procura due anni prima. Alla testa del corteo c'era Amedeo VII di Savoia, detto il Conte Rosso, e il principe di Acaja. Per l’occasione si organizzò una grande festa, durata più giorni, cui parteciparono tutti i nobili della zona, a conclusione della quale si disputò un torneo di giochi e corsa dei cavalli finale.
Domenica 19 giugno si disputerà il Palio vero e proprio che rivedrà la gara con i cavalli, sospesa lo scorso anno per irregolarità di campo. Quest’anno il campo di gara è stato oggetto di alcuni sopralluoghi delle autorità competenti che hanno garantito la sicurezza per cavalli, fantini e pubblico. Alle 10,30 del mattino santa Messa presso la chiesa di Santa Maria ovvero la parrocchia del borgo vincitore dello scorso anno: Petusera. Dalle ore 14,30 prenderà il via, da piazza del Popolo, la sfilata della Corte del Conte Rosso e dei sette Borghi verso il campo del Palio in borgo San Pietro. Dalle 15,30 iniziano i giochi che mettono in gara i sette Borghi: giostra medievale, corsa con le botti, tiro con l’arco per concludere con la grande corsa di cavalli montati a pelo che si svolgerà intorno alle 18,30.  Lo svolgimento dei giochi e la loro regolarità saranno garantiti dalla presenza di una giuria alla quale per ogni gara si aggiungerà un quinto giurato esperto e tecnico conoscitore della gara medesima. Il Palio sarà assegnato al borgo che si aggiudicherà il punteggio maggiore come somma di tutte le gare disputate. Segue la cerimonia di consegna del drappo. Quindi il corteo raggiungerà piazza Conte Rosso per la tradizionale cena al termine della quale si terrà la fiaccolata verso piazza del Popolo con spettacolo finale a sorpresa.Dal 22 al 25 giugno ancora la Pro loco organizza la Festa di San Giovanni in piazza Conte Rosso. Ogni sera musica dal vivo e serate danzanti che si concluderanno con una festa finale sabato 25. Unica eccezione la serata di giovedì 23 giugno quando sulla piazza si esibirà la Filarmonica di Santa Cecilia per il tradizionale Concerto di San Giovanni a cura del Comune. L’Albo d’oro del Palio dei Borghi di Avigliana I primi tre anni, 1982 – '83 – '84, il Palio si svolgeva a metà maggio ed era una festa in costume che durava solo la domenica pomeriggio. I figuranti scendevano in campo per dei giochi medievali: un po' di folklore e di agonismo per una sorta di spettacolo, che però emozionava il pubblico. Nel 1985, a giugno, si disputa il primo Palio dei Borghi “vero” con la cittadinanza impegnata a sfilare e a gareggiare.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

03
ottobre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login