home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
26/05/2011Città di Cuneo
 
 
EMERGENZA PROFUGHI DALLA LIBIA: CUNEO PRONTA A FARE LA SUA PARTE
 
 
L’ Amministrazione Comunale sta seguendo con estrema attenzione l’evolversi della vicenda dell’accoglienza di profughi provenienti dalla Libia. L’obiettivo è convocare a brevissimo un tavolo di coordinamento coinvolgendo tutti gli attori interessati alla vicenda e le associazioni di volontariato, per concordare una strategia di accoglienza per la cosiddetta “fase due", ovvero quando dalla Commissione regionale ci saranno delle indicazioni più chiare e definite sullo staus dei rifugiati. Attualmente infatti ad essi è assegnato semplicemente lo status di “profughi”: per questo sono in attesa di essere convocati a Torino per una valutazione della loro condizione e per  verificare se sussistono i presupposti per la concessione dell’asilo politico.

Durante la “fase due”, nella quale è necessaria la chiarezza sulle competenze e sulle attribuzioni, il tavolo di coordinamento avrà il compito di sviluppare una rete di solidarietà indirizzata a chi otterrà asilo nel nostro Paese e si dimostrerà consenziente ad un inserimento sul territorio cuneese.
Analizzata quindi la situazione non si ritiene che le strutture comunali inizialmente individuate siano idonee per la prima fase dell’accoglienza.

«Come Amministrazione siamo ben disponibili ad accogliere i rifugiati dalla Libia - dichiara il Sindaco Alberto Valmaggia – perché è un atto di solidarietà dovuto. In via indicativa pensavamo di dare priorità ai nuclei familiari, in modo da poter predisporre un percorso di accoglienza finalizzato all’integrazione. Per questo ritengo sia fondamentale coinvolgere le numerose realtà del territorio che si occupano di volontariato, che sicuramente potranno far valere la propria esperienza e suggerire le soluzioni migliori per garantire ai profughi un’adeguata ospitalità, con prospettive di medio-lungo periodo e non mirate solamente a tamponare l’emergenza. Adesso aspettiamo le valutazioni della Commissione regionale per capire in modo chiaro lo status dei rifugiati e a che titolo debbano essere accolti, cercando anche di definire gli eventuali profili di responsabilità dell’operazione.»

 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

28
gennaio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login