home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
23/05/2011Legione Carabinieri "Piemonte e Valle d'Aosta" - Compagnia di Alba
 
 
A S. STEFANO BELBO PREGIUDICATO UBRIACO, SENZA ALCUN MOTIVO, AGGREDISCE CARABINERE LIBERO DAL SERVIZIO
 
Il CARABINIERE FINISCE IN OSPEDALE E L'AGGRESSORE VIENE POI ARRESTATO E CONDANNATO AD 8 MESI DI RECLUSIONE
 
Sono stati momenti di pura follia e violenza gratuita quelli che ha caratterizzato la tarda serata di ieri per il 25enne di CANELLI (AT) PACIELLO Marco arrestato dai Carabinieri di SANTO STEFANO BELBO (CN) con le accuse di violenza, resistenza minaccia, lesioni, oltraggio a Pubblico Ufficiale ed ubriachezza molesta.
     
Il giovane - con precedenti penali per furto e varie denunce a suo cairco per lesioni personali, guida in stato di ebbrezza, ubriachezza e stupefacenti – verso le 23.00 si è presentato vistosamente ubriaco in un bar del centro del paese.
     
In quel locale vi era tra i clienti anche un Appuntato dei Carabinieri in servizio presso il Comando Arma del luogo libero dal servizio ed in compagnia di alcuni familiari ed altri suoi conoscenti. Quando improvvisamente l’ubriaco, senza alcun motivo se non quello di averlo riconosciuto quale appartenente all’Arma dei Carabinieri ed in evidente stato di alterazione psicofisica, lo prendeva di mira con insulti e lo malmenava dandogli ripetuti calci e pugni in faccia.
     
Il militare non reagiva affatto alle provocazioni ma si limitava a richiedere l’intervento dei propri colleghi sul NUMERO DI EMERGENZA 112.
     
Sul luogo, poco dopo, giungevano in ausilio al collega altri Carabinieri della Stazione di SANTO STEFANO BELBO che bloccavano l’aggressore conducendolo non senza difficoltà in caserma in quanto si scagliava anche contro di loro senza però procurargli lesioni. Nel frattempo arrivava anche un’ambulanza del 118 che trasportava l’Appuntato ferito all’Ospedale di NIZZA MONFERRATO (AT) dove i sanitari gli medicavano le lesioni riportate al volto ed altre parti del corpo e quindi dimettevano il militare con una prognosi di 10 giorni.
     
La serata del pregiudicato canellese finiva quindi in cella ad ALBA su disposizione del Pubblico Ministero Dott.ssa Donatella MASIA in base alla denuncia presentata contro di lui dal militare malmenato e le deposizioni di alcuni avventori del locale teatro dell’aggressione gratuita raccolte dai Carabinieri.
     
Ieri pomeriggio l’aggressore è comparso dinanzi al Tribunale di ALBA che ha convalidato il suo arresto, lo ha riconosciuto colpevole di tutti i reati attribuitigli dalla pubblica accusa condannandolo ad otto mesi di reclusione e, concessogli il beneficio della condizionale per cinque anni, lo ha poi scarcerato.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

23
giugno
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login