home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
13/05/2011Città di Cuneo
 
 
UNA TESI DI DOTTORATO SUL DIALETTO CASALESE
 
 
Grammatica descrittiva del dialetto di Casale Monferrato. È questo il titolo della tesi del dottorato di ricerca in Scienza del linguaggio e della Comunicazione di Elisa Algozino.

Di Borgo San Martino, Elisa Algozino ha studiato scientificamente il dialetto intervistando anche quattro casalesi: Maria Teresa Coppo, Daniele Ganora, Albertina Mazzucco e Giorgio Nebbia, per un totale di ben 44 ore di registrazione.

Un approfondito studio svolto all’Università di Torino e che sarà presentato venerdì 27 maggio alle ore 18,00 all’auditorium Santa Chiara di via Facino Cane. Durante l’incontro, a cui parteciperà l’assessore alla Cultura Giuliana Romano Bussola, si farà un excursus della grammatica di quello che può essere considerato a tutti gli effetti una lingua: il dialetto di Casale Monferrato.

Indicativa, a questo riguardo, l’introduzione alla tesi di dottorato:
“Il dialetto è una lingua che si tira su le maniche, sputa sul palmo delle mani e va a lavorare” (Carl Sandberg, 1959)

Questa frase, stampata su un semplice biglietto, è appesa negli uffici del terzo piano di Palazzo Nuovo (Dipartimento di Scienze del Linguaggio e Letterature Moderne e Comparate, Università degli Studi di Torino) nei quali ho svolto il mio percorso di Dottorato; purtroppo, le indicazioni “Carl Sandberg, 1959” non mi hanno permesso di risalire alla fonte originale e dunque, non potendo verificare personalmente l’esattezza della citazione, sono costretta a ‘fidarmi’ della mano di chi l’ha scritta su quel biglietto. Tuttavia, nonostante i problemi di attendibilità e veridicità delle fonti (certamente non secondari da un punto di vista scientifico), ho scelto ugualmente di introdurre il mio lavoro con questa frase per almeno tre motivi di ordine personale: anzitutto perché trovo che sia una definizione originale, concreta e ‘azzeccata’ di dialetto; in secondo luogo perché è stata la frase che mi ha accolto in ufficio durante i miei tre anni di Dottorato e, quindi, in qualche modo, le sono affezionata; infine, perché mi ha sempre ricordato che un buon dialettologo, oltre allo studio dei libri, deve anche saper ‘scendere sul campo’, incontrare i parlanti e come loro tirarsi su le maniche, sputare sul palmo delle mani e andare a lavorare.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

24
gennaio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login