home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
06/05/2011Legione Carabinieri "Piemonte e Valle d'Aosta" - Compagnia di Alba
 
 
ARRESTATO DA CC ALBA TRUFFATORE TORINESE
 
AVEVA ACQUISTATO AUTO TRAMITE INTERNET PAGANDOLA CON ASSEGNO DA 12MILA EURO RISULTATO FALSO, E' STATO POI BLOCCATO AL MOMENTO DI VOLTURARE L'AUTO NEGLI UFFICI A.C.I.
 
Dovrà rispondere ora di truffa e falsità materiale il pregiudicato 20enne torinese arrestato ieri sera in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di ALBA negli uffici della locale delegazione A.C.I. dove si era recato per la voltura di un’auto da lui acquistata il giorno prima da un operaio albese e pagata con un assegno da 12mila euro risultato falso.
      
La vittima del raggiro aveva messo in vendita, su un noto sito di vendita on line di internet, la propria auto ed era entrato in contatto con un acquirente torinese molto interessato all’acquisto del veicolo. Tanto che pochi giorni dopo i due, venditore ed acquirente, si incontravano in un bar del centro di ALBA ed il compratore aveva anche provato l’auto in ottimo stato pagandola subito con un assegno corrispondente alla somma pattuita in 12mila euro, cifra equivalente al valore di mercato di quell’auto immatricolata nel 2004.
      
Il torinese andava quindi via con l’auto appena acquistata mentre l’operaio albese con in tasca l’assegno incassato con l’intesa che l’indomani si sarebbero nuovamente incontrati per eseguire la voltura dei documenti presso la delegazione A.C.I. di ALBA e perfezionare quindi le pratiche relative a nuovo intestatario ed assicurazione.
      
Nel frattempo il venditore si recava in banca per mettere all’incasso quell’assegno e scopriva, suo malgrado, che non era negoziabile in quanto totalmente falso.
      
A quel punto non gli restava altro che rivolgersi ai Carabinieri e sporgere denuncia per truffa nei confronti del torinese ancora sconosciuto che però si era portato via la sua macchina.
      
I militari della Stazione di ALBA avviavano immediatamente le indagini sequestrando il titolo di credito falso e, sapendo di quest’ulteriore incontro tra i due fissato presso l’A.C.I. per la voltura dell’auto, facevano scattare la trappola nei confronti del truffatore appostandosi nell’area antistante come semplici passanti.
      
Appena giunto ieri sera presso l’A.C.I. per il passaggio di proprietà il torinese trovava ad attenderlo i Carabinieri che lo traevano in arresto e, su disposizione del Pubblico Ministero Dott.ssa Donatella MASIA, lo associavano al carcere di ALBA.
      
Le indagini sul suo conto sono ancora in corso per reperire l’auto acquistata con l’assegno falso che probabilmente è stata già ricollocata sul mercato clandestino a TORINO e per verificare se l’arrestato si sia reso autore di truffe analoghe nell’albese.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

18
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login