home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
05/05/2011Legione Carabinieri "Piemonte e Valle d'Aosta" - Compagnia di Alba
 
 
CONTRAFFAZIONE ALIMENTARE
 
CC CORTEMILIA BLOCCANO AMBULANTE ABUSIVO CHE VENDEVA PROSCIUTTO DI PARMA E CULATELLO DI ZIBELLO FALSI.
 
Un caso di contraffazione alimentare scoperto in Valbormida dai Carabinieri della Stazione di CORTEMILIA che hanno denunciato un 40enne pregiudicato di BERGAMO per i reati di frode in commercio e commercio di sostanze alimentari nocive.
     
Durante un servizio di pattuglia in paese i militari notavano il bergamasco che, alla guida di un furgoncino, si fermava dinanzi a negozi di alimentari come un comune fornitore o rappresentante per vendere salumi agli esercenti. La cosa che però insospettiva i Carabinieri era il fatto che l’uomo contattava anche i passanti proponendogli l’acquisto a “prezzi stracciati” di forme di prosciutto o culatello di noti marchi di alta qualità con l’indicazione D.O.C.G.
      
I Carabinieri a quel punto hanno voluto vederci chiaro per verificare se dietro a quell’insolita forma di commercio si celasse altro, anche perché il venditore ambulante risultava avere a carico numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, non era munito di alcuna licenza di commercio e né di documenti attestanti la provenienza della merce che stava vendendo.
      
Nel furgone infatti, tenuti peraltro in pessimo stato di conservazione, maleodoranti e senza refrigerazione, vi erano 15 tra forme di prosciutto con la falsa indicazione di PARMA e di culatello con la falsa indicazione di ZIBELLO per complessivi 70 chilogrammi. Dagli accertamenti compiuti poi dai militari presso le aziende indicate nelle etichette apposte sugli alimenti è emerso trattarsi di prodotti con falsi marchi e quindi imitazioni fatte ad arte per attrarre negozianti o clienti ed invogliargli all’acquisto a prezzi assai vantaggiosi rispetto alle reali quotazioni di mercato.
       
Tutta la merce è stata sottoposta a sequestro ed il venditore ambulante bergamasco, oltre ad essere stato denunciato alla Procura della Repubblica di ALBA per le violazioni di carattere penale in materia di commercio di prodotti alimentari contraffatti, è stato anche multato con una sanzione da 5mila euro perché non era in possesso della necessaria licenza di commercio.  
       
Le indagini dei Carabinieri sono tuttora in corso per risalire la filiera illegale del falso alimentare messo in piedi dall’ambulante abusivo di prosciutti “taroccati” e verificare se in zona vi siano stati altri negozianti o consumatori raggirati.                


 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

12
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login