home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CONFERENZA STAMPA
TURISMO - ALTRE ATTRATTIVITÀ
Precedente  Successivo
 
30/03/2011Provincia Verbano Cusio Ossola
 
 
CONSUNTIVO DATI TURISTICI 2010
 
 
il Verbano Cusio Ossola con 2.573.468 presenze (+ 11,90%) registra il secondo miglior risultato di sempre. Dati molto incoraggianti quelli che caratterizzano il consuntivo dei flussi turistici nella Provincia del Verbano Cusio Ossola nel 2010, nel quale si registra anche una crescita di 345 posti letto passati da 36.329 a 36.674 con l’apertura di 8 nuove strutture ricettive, in prevalenza bed and breakfast. Posti letto che per quanto riguarda la ricettività alberghiera – per un totale di 13.539 – si concentrano soprattutto in hotel a tre stelle (6.012) e quattro stelle (4.167), mentre per l’extralberghiera – complessivamente 23.135 – sono i campeggi a due stelle a fare la parte del leone con 13.361 posti. Seguono quelli a tre stelle (3.002) e di molto distanziate le case per ferie (1.496); 1.197 i posti letto in residence, 1065 nei 37 rifugi alpini e 471 complessivamente nei 116 bed and breakfast presenti nel VCO. Un sistema ricettivo che nel corso del 2010 ha accolto 674.715 arrivi pari a 2.573.468 presenze determinando uno scarto positivo, rispetto al 2009, del 13,37 % per i primi e del 11,90% per le seconde. Crescono maggiormente gli arrivi e le presenze straniere (+ 16,62% e 13,04%, in termini complessivi pari a 478.593 e 1.989.494), con i turisti italiani che si attestano in 196.122, ovvero 583.974 presenze.
L’Osservatorio Provinciale per il Turismo conferma quindi la prevalenza per il nostro territorio della componente turistica straniera: sul totale delle giornate di presenza questa rappresenta il 77,3% a fronte di quella italiana che si ferma al 22,7%. La durata dei soggiorni risponde a una media di quattro giorni con un andamento che aggiudica una percentuale positiva del 18,08% negli arrivi e 18,19% nelle presenze alberghiere e di 3,72% e 5,40% per arrivi e presenze che optano per soluzioni ricettive extralberghiere. Si assiste chiaramente a una crescita dei flussi che va a compensare la flessione del – 12,64% negli arrivi e – 15% delle presenze registrata lo scorso anno nel settore alberghiero. Andando nel dettaglio delle provenienze dei turisti stranieri, i numeri assoluti confermano la preferenza dei Tedeschi per i laghi e le valli del VCO (776.998 presenze pari al 39,10% del totale e con un saldo positivo di + 11,11% rispetto al 2009). Dopo i tedeschi sono gli Olandesi a esprimere il numero più significativo di presenze turistiche estere (422.383, pari al 21,20% delle totali, con una crescita del 6,60%). Sono però i Nord-americani, seppure in numeri assoluti contenuti (69.478 presenze traducibili nel 3% delle presenze complessive) a mostrare il più alto tasso di incremento, pari al 52,06%.  Il Verbano Cusio Ossola recupera così la componente statunitense diradatasi negli ultimi anni e al contempo conferma il trend positivo nelle presenze belghe e svizzere. Risultato piuttosto incoraggiante per i turisti britannici che recuperano il + 9,84% rispetto alla perdita del - 41% annotato lo scorso anno, che li porta a classificarsi al 5° posto tra le componenti estere. Per quanto riguardo le ‘performance’ dei principali comuni turistici del VCO Verbania si piazza al primo posto con 809.630 presenze (+2,99%), seconda Stresa con 459.960 presenze (+32,90%), terza Baveno con 440.462 (+ 9%) e quarta Cannobio con 276.457 (+ 6,03%). Bene anche Cannero, Ghiffa, Macugnaga, Santa Maria Maggiore e Baceno; in ripresa Bognanco. “Il consuntivo del 2010 ci lascia molto soddisfatti perché i dati mostrano come le presenze turistiche nel Verbano Cusio Ossola, in particolare nelle sue località del Lago Maggiore, abbiano raggiunto numeri che  vengono superati solo nel 2007, quando si toccò, in periodo pre-crisi, una punta di 2.653.859 presenze. Sono poi seguiti due anni di flessione, abbondantemente recuperati nel 2010 con un esito finale di 2.573.468 e un saldo positivo del 12%. Si tratta del secondo miglior risultato a partire dall’anno di nascita del VCO” spiega l’Assessore Provinciale al Turismo Guidina Dal Sasso che evidenzia come si debba proseguire nella strada intrapresa di una stretta collaborazione tra operatori del settore, associazioni di categoria, Camera di Commercio e Distretto Turistico dei Laghi e della Valli. “Questa risultato – aggiunge Dal Sasso – si deve alla forza di richiamo delle nostre bellezze paesaggistiche, nel binomio lago e montagna; all’offerta turistica che di anno migliora nella qualità e si amplia nei numeri; alla professionalità degli operatori del settore nei servizi di accoglienza. Colgo dunque l’occasione per ringraziarli e complimentarmi con loro. Ottimo anche il lavoro di promozione, svolto in sinergia tra partner pubblici e privati, sia in Italia che all’estero”. “Questi dati confermano come il turismo sia un settore strategico dell’assetto economico provinciale al quale, oggi più che mai, indirizzare occasioni di investimento, per completare e arricchire un’offerta capace di implementare ulteriormente un comparto con ancora ampie potenzialità di crescita. In un frangente in cui le attività industriali tradizionali sono pesantemente segnate da una fase involutiva, il turismo diventa – più di prima – un’opportunità di sviluppo in cui credere, mettendo a punto progetti che rafforzino le capacità di richiamo del territorio in ogni periodo dell’anno. Per raggiungere questi obiettivi ci deve essere più collaborazione tra noi, ma anche con le realtà limitrofe, quelle della Regio Insubrica” ha voluto rimarcare il Presidente della Provincia Massimo Nobili. “La nostra area turistica è cresciuta con una velocità doppia rispetto alla media italiana che è del 5,9%; - commenta il Presidente del Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli Antonio Longo Dorni – per questo siamo fortemente impegnati a sostenere con professionalità gli enti del territorio e gli operatori che sempre più si rivolgono all’Azienda Turistica Locale per avere strumenti a supporto della propria attività. Abbiamo fatto uno sforzo economico per reperire risorse con le quali si sono ristrutturati gli uffici turistici di Cannobio e Baveno e per adeguare, soprattutto da un punto di vista delle connessione informatiche, gli altri 19 IAT che fanno capo al nostro Distretto. Stiamo inoltre fornendo agli operatori supporti multimediali plurilingue per presentare agli ospiti di alberghi e campeggi il territorio e le sue località d’interesse. Per raggiungerle, con la Provincia e le società di trasporto, si sta lavorando all’emissione di biglietti unici turistici. Abbiamo definito l’accordo con VcoTrasporti, confidiamo al più presto di farlo anche con SAF per collegare con un giornaliero da 1,80 e un settimanale da 9 euro tutti i luoghi d’interesse di Lago Maggiore, d’Orta e Ossola”. Longo Dorni ha altresì ricordato come con l’anno in corso si attende una buona ripresa del turismo congressuale grazie al voucher di 5 euro a partecipante che la Regione assegna agli organizzatori di convention e convegni in Piemonte.
Alla conferenza stampa di questa mattina sono intervenuti alcuni rappresentanti degli operatori del settore che hanno sottolineato come la gran parte delle prenotazioni oggi avvenga on line, attraverso siti di in-coming, che riducono drasticamente, con commissioni del 15%, gli utili degli albergatori. A fronte di questo – hanno voluto evidenziare – va anche soppesata l’ipotesi dell’applicazione di tasse di soggiorno.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

02
marzo
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login