home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
SPETTACOLI - MUSICA Precedente  Successivo
 
17/03/2011Comune di Alba
 
 
34ª STAGIONE DI MUSICA DA CAMERA “IL NOVECENTO ROMANTICO”
 
24 marzo, ore 21, Chiesa di San Giuseppe
 
Giovedì 24 marzo, alle ore 21, nella Chiesa di San Giuseppe ad Alba, Lorenzo Squarotti al Violoncello e Elena Cortese al Pianoforte ci condurranno attraverso il “Novecendo romantico”. Il duo eseguirà brani di Cilea, Respighi, Bussotti e Prokofiev.

I concerti della 34ª stagione di Musica da Camera offrono un importante spaccato sulla storia degli strumenti usati in origine soltanto come basso continuo: organo, pianoforte, chitarra. Il grande ventaglio temporale della rassegna – i compositori in programma vanno dal 1670 ad oggi – ci aiuta a capire la loro evoluzione nel corso dei secoli e il cambiamento di prospettiva di cui sono stati protagonisti.
“La stagione di musica da camera è da tempo occasione importante di arricchimento di una cultura musicale che la presenza attiva del civico Istituto musicale ha permesso di costruire e consolidare in città – commentano il Sindaco di Alba Maurizio Marello e l’Assessore alla Cultura Antonio Degiacomi - Anche questa XXXIV edizione presenta un programma in cui insegnanti ed allievi diplomati dell’Istituto si alternano ad artisti già noti al pubblico del territorio per offrire un intrattenimento musicale piacevole e di qualità.
Rappresenta una novità il concerto frutto di un accordo di collaborazione con l’Istituto musicale “A. Vivaldi” di Busca. Segno di una volontà di apertura al confronto con altre realtà, in questo momento di ridisegno (purtroppo molto confuso) dell’intero quadro dell’istruzione musicale nel nostro paese.
Chi vorrà essere presente ai concerti della stagione (e ci auguriamo che siano davvero in tanti) potrà rendersi conto della validità del servizio reso dal civico Istituto musicale. Un servizio che l’Amministrazione intende preservare e rafforzare”.
Scrive Nicola Davico: “Quattro secoli fa circa vedeva la luce il cosiddetto “basso continuo”, una pratica musicale destinata ad essere una delle novità più significative dell’epoca barocca. Due strumenti, solitamente uno ad arco (viola da gamba o violone) e uno a pizzico (clavicembalo o liuto), venivano incaricati di sostenere le fondamenta armoniche su cui si sarebbe sviluppata la parte melodica del solista – o dei solisti. Questa pratica cambiò completamente il modo di intendere il processo compositivo: da un’idea musicale orizzontale, quale poteva essere quella polifonica dei lavori vocali fino al XV secolo, si passò poco per volta ad immaginare una musica “sezionata” in modo verticale per mezzo di accordi che ne fornivano la struttura.
Difficilmente avrebbero potuto immaginare i clavicembalisti o i liutisti dell’epoca di poter disporre in breve tempo di un repertorio che permettesse loro di esibirsi autonomamente, senza più solisti da accompagnare. Ma la storia – come sappiamo bene – è piena di imprevedibili capovolgimenti, e gli strumenti che un tempo erano considerati semplici “facchini” hanno ricevuto sempre più attenzioni da parte dei compositori (grazie soprattutto alla loro incredibile capacità di “condensazione”) fino a trasformarsi in primi attori della scena musicale”.

Programma del concerto

Francesco Cilea
Sonata in Re Maggiore, Op. 38
Allegro Moderato
Alla Romanza (Largo doloroso)
Allegro animato

Ottorino Respighi
Adagio con Variazioni, Op. 133

***

Sylvano Bussotti
Gran Duo per violoncello e pianoforte (da Beethoven)

Sergej Prokofiev
Sonata in Do Maggiore, Op. 119
Andante grave - Moderato animato - Tempo I -  Allegro animato
Moderato - Andante dolce - Moderato I
Allegro, ma non troppo - Andantino - Allegro, ma non troppo


Lorenzo Squarotti si diploma a Cuneo sotto la guida di Paola Mosca e consegue il Biennio di specializzazione a Modena, nella classe di Marianne Chen, con il massimo dei voti.
Frequenta numerose masterclass di violoncello e musica da camera studiando, tra gli altri, con Teodora Campagnaro, Boris Baraz, Alain Meunier, Manuel Zigante, Antonello Mostacci.
Dal 2004 al 2005 vince la borsa di studio da primo violoncello nell'Orchestra Giovanile Italiana. Può così lavorare a stretto contatto con musicisti come Krystof Penderecki, Salvatore Accardo, Enrico Bronzi, Jeffrey Tate, e suonare nelle più importanti sale da concerto, come il Teatro Colòn a Buenos Aires, la Konzerthaus di Berlino ed il Parco della Musica a Roma.
Nel 2006 è il violoncellista del complesso da camera di OperaOggi, che porta in scena la Tragédie de Carmen di Bizet-Constant all'Estate Fiesolana ed al Globe Theatre di Roma. Nel 2007, con l'Orchestra “Bruni” di Cuneo, ha suonato come violoncello solista in una serie di concerti del circuito “Piemonte in Musica”, con musiche di Sollima e Vivaldi.
È primo violoncello dell'orchestra dell'Ente Lirico “Maria de Carolis” di Sassari per la stagione lirica 2008 del Teatro Verdi.
Dal 2009 al 2011, per la Compagnia della Rancia, è violoncellista del musical “Cats”, definito dal Corriere della Sera “lo spettacolo dell'anno”.
Insegna violoncello presso l'Istituto Musicale Comunale “L. Rocca” di Alba.

Elena Cortese inizia lo studio del pianoforte con Alessandra Garosi, proseguendo poi con Henry Browne. Nel 2004 entra nel Conservatorio G.B. Martini (Bo) nella classe di Bruna Bruno, e consegue il Diploma Accademico di I° e II° livello con il massimo dei voti.
Nel 2006 vince il Premio "Felice e Luigi Magone”, esibendosi poi da solista nella Sala Bossi del Conservatorio G. B. Martini. Ha studiato musica da camera (repertorio strumentale e liederistico) con Stefano Bezziccheri, Mauro Valli, Antonello Mostacci, Anna Toccafondi.
Partecipa per due anni alla masterclass tenuta dal M° Alicja Kledzik.
Collabora come pianista accompagnatrice con i Maestri Antonello Mostacci, Georg Mönch, Paolo Ravaglia, Enrico Dindo. Ha partecipato all'esecuzione integrale delle Sonate di W. A. Mozart nel Museo della Musica di Bologna. Da due anni studia e si esibisce in concerti e rassegne con il violoncellista Lorenzo Squarotti; recente è invece la collaborazione col violista Joel Impérial, prima parte del Teatro alla Scala di Milano. Frequenta il corso di musica da camera con il Trio di Parma alla scuola internazionale di musica "Trio di Trieste".

I prossimi appuntamenti

Domenica 3 aprile – ore 17
Auditorium Fondazione Bottari Lattes - Monforte d’Alba
Marco Lasagna clarinetto
Marco Demaria violoncello
Alessandro Mercando pianoforte


Giovedì 14 aprile – ore 21
Auditorium Fondazione Ferrero - Alba
EG2 in concerto - In equilibrio su un sogno
Antonio Ferrara pianoforte
Fabio Rosso batteria

Per informazioni:
Civico Istituto Musicale “Lodovico Rocca” di Alba
0173 292477
istitutomusicale@comune.alba.cn.it
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

04
marzo
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login