home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ Precedente  Successivo
 
20/01/2011Istituto storia Resistenza e società contemporanea Biella-Vercelli
 
 
NUOVO NUMERO DE " L'IMPEGNO"
 
 
È uscito l'ottantacinquesimo numero de “l’impegno”, rivista dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli, periodico che approfondisce aspetti politici, economici, sociali e culturali del Vercellese, del Biellese e della Valsesia.
In apertura di questo numero il commiato di Piero Ambrosio che firma il suo ultimo numero come direttore; dal 2011 infatti la direzione scientifica de "l'impegno" sarà affidata ad Enrico Pagano, direttore dell'Istituto.
Inoltre, Stefano Sala prosegue nella disamina della figura di Cino Moscatelli e del suo mito, la cui evoluzione da una fase spontanea e "romantica" ad una fase disciplinata e "istituzionalizzata" procedette di pari passo con il sempre più stretto legame tra movimento resistenziale garibaldino e Partito comunista, dalla cui struttura centralizzata e dalla cui organizzazione razionale il capo partigiano trasse il consolidamento del suo carisma.
Marilena Vittone recupera la memoria della grande guerra a Crescentino, ricostruendo il contesto storico, politico e sociale nel Vercellese di quegli anni, le storie personali dei crescentinesi che partirono per il fronte, in gran parte contadini, il ruolo del deputato socialista Fabrizio Maffi e del suo impegno politico-umanitario, gli sforzi compiuti nel primo dopoguerra dalle istituzioni locali per mitigare gli effetti del conflitto con provvedimenti amministrativi di sostegno alle famiglie, i tentativi negli anni successivi di mantenere viva la memoria della guerra con la realizzazione di lapidi e monumenti in ricordo dei caduti, ma anche di quanti si erano opposti a quell'"inutile strage".
Gioachino Lanotte ripercorre l'utilizzo propagandistico che della canzone popolare di evasione fece il regime fascista negli anni trenta, servendosi dell'industria discografica e della radio per organizzare il consenso delle masse attorno a campagne politiche quali la definizione della funzione procreatrice e domestica della donna all'interno della famiglia, la spinta all'incremento demografico, la ruralizzazione, l'avventura coloniale, la guerra di Spagna, la creazione di un clima favorevole all'entrata in guerra a fianco della Germania, non riuscendo però, nonostante lo sforzo imponente, ad avere l'efficacia sperata.
Alberto Magnani racconta l'esperienza resistenziale di Tarcisio Cecutto "Carlo", a capo della "banda della Bernadia", uno dei primi nuclei di resistenti formatosi in Friuli, definito una "scheggia impazzita" per la sua incapacità di sottomettersi a qualsiasi autorità e per il suo essere recalcitrante a ogni tentativo di coordinamento tra le formazioni del territorio, che fu per questo trasferito in una zona a lui sconosciuta come la Valsesia, ma che, dopo essersi spinto fino a Domodossola, non riuscendo ad adattarsi alla sua nuova condizione di sottoposto, tentò di ritornare in Friuli, andando incontro alla cattura e alla morte per impiccagione.
Orazio Paggi si sofferma sulla rappresentazione che della sinistra, della sua storia, dei suoi ideali e delle sue sconfitte, è stata data dal cinema italiano degli ultimi anni, prendendo in esame i recenti film di Tornatore, Placido, Nicchiarelli, De Maria e Maselli, che, da punti di vista differenti, hanno avuto il merito di riportare al centro dell'attenzione il dibattito su cosa ha significato l'essere comunisti in passato e su cosa significhi oggi essere di sinistra.
Laura Manione presenta selezioni di immagini dalle mostre "Anni60: il lavoro" e "Immagini di biodiversità", realizzate dall'Archivio fotografico Luciano Giachetti - Fotocronisti Baita, evidenziando nel primo caso come il tema del lavoro sia stato al centro dell'attività fotografica di Giachetti e collaboratori, che dedicarono un gran numero di scatti alle varie attività lavorative sviluppatesi a partire dal secondo dopoguerra, e nel secondo come Giachetti, documentando con le sue fotografie il territorio vercellese, la coltivazione del riso, la fauna e la flora locali, abbia realizzato un prezioso censimento dell'immenso patrimonio naturalistico da tutelare, di particolare attualità nella ricorrenza dell'anno internazionale della biodiversità.
Seguono i resoconti del corso di formazione/aggiornamento "I sentieri della libertà in Valsesia", giunto alla 5a edizione e articolato in lezioni teoriche sulla didattica dei luoghi della memoria e in visite guidate su percorsi del territorio locale, e del corso di aggiornamento "Il Risorgimento al cinema", tenuto dal critico cinematografico Orazio Paggi e organizzato dall'Istituto in occasione delle celebrazioni per il 150o anniversario dell'Unità d'Italia.
Infine, la relazione sull'attività svolta dall'Istituto nel 2010, il comunicato dell'avvenuta assemblea dei soci e della nomina dei nuovi organismi dirigenti, il ricordo di Dino Vicario "Barbis", comandante partigiano in Valsesia e nell'Ossola, recentemente scomparso, e la consueta rubrica di recensioni e segnalazioni.
 
La rivista è in vendita nella sede dell’Istituto (via D’Adda, 6, Varallo). Una copia costa 8,00 euro e la quota di abbonamento annuale è di 16,00 euro, da versare sul ccp n. 10261139, intestato all’Istituto.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

13
giugno
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login