home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
SPETTACOLI - TEATRO Precedente  Successivo
 
10/01/2011Comune di Boves
 
 
BOVES: VIJÒ BEUVESANA E PIEMONTEISA DA MANUALE
 
 
La Pro loco e la Famija Bovesana hanno riproposto, per la sera della vigilia della Epifania, 5 gennaio, una delle loro iniziative culturali più importanti la “Vijò beuvesana e piemonteisa”, in un Auditorium Borelli pienissimo, giocata su letture (prose e poesie), musica e convivio, con alcuni dei massimi appassionati locali. Ha presentato lo spinettese Guido Musso, in arte “Barba Guido”, noto cultore di lingua e tradizioni locali (lettura di opere tratte dalla recentissima antologia poetica, curata dal professor Mario Martini, “Teresa Bisotto e altri poeti bovesani”), con interventi delle poetesse Gianfranca Parato (di Roccadebaldi, nel suo monregalese gentile e delicato) e Candida Rabbia (la cuneese Candida Rabia, ironica e dissacrante, nella abituale tenuta da “befana piemontese”), dello scrittore cuneese Adriano Cavallo (‘Driano ‘d Caval, con racconto sulle “masche”), della giovane musicista bovesana Michela Pellegrino (in pezzi sempre più raffinati, accompagnata dalla inseparabile fisarmonica), del “Trio Canzoni Popolari” (i bovesani, di Rivoira e San Giacomo, Livio Vallauri, Enzo Maccario e Mario Pellegrino, ad applauditissimo debutto), del gruppo “Janavel” (“Gufo” in provenzale-occitano, che han fatto danzare sin alle “ore piccole”), della “voce bovesana” Italo Giubergia (con letture di scritti di Teresa Bisotto, sul restauro del campanile dei Cerati, nel 1958, e su malinconie confiate, in Francia, alla luna, vent’anni prima, Erio Giordano, storia della “Corale bovesana”, e Mario Martini)... Il Sindaco (presente durante tutte le oltre due ore della serata) ha portato i suoi saluti. Omaggi e ricordi sono andati alla Corale Bovesana, a Costanzo e Mario Martini, a Giulio Chiapasco. La colonna sonora ha visto pezzi tradizionali locali e ritmi provenzali-occitani (culminando, ovviamente, con corali “Nate ‘d Boves” e “Si Chanto”), coinvolgendo (cosa che è mancata in alcuna delle precedenti undici edizioni) anche molto pubblico “giovane”. Simpatico “fuori programma” è stato il saluto di due “befane”. Da Renato Civallero è giunto appello ai giovani ad entrare nella “Famija”. Alla fine, tra le danze, è stato offerto rinfresco (ovviamente tipico-tradizionale, acciughe al verde e panettone).

 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

26
giugno
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login