home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
POLITICA LOCALE Precedente  Successivo
 
31/12/2010Comune di Novi Ligure
 
 
CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO
 
 
L’Amministrazione comunale di Novi Ligure intende presentare un breve bilancio dell’attività svolta nel corso del 2010. Alla stampa si rivolge un saluto ed un sentito ringraziamento per l’importante ruolo svolto quotidianamente.


Continuando il percorso intrapreso negli ultimi anni, l’Amministrazione ha fatto segnare importanti risultati riguardo la programmazione e la qualificazione urbanistica.

Lavori Pubblici

E’ in corso, da parte dell’Acos S.p.a., l’installazione dei primi impianti fotovoltaici sui tetti degli edifici di proprietà comunale. Il progetto interessa sette edifici: scuole Rodari e Pascoli, Museo dei Campionissimi, asili Aquilone e quartiere G3, scuole Boccardo e Doria. La potenza degli impianti sarà di 422,7 Kwp, per una produzione di energia elettrica stimata di oltre 454 mila Kwh, in grado di coprire circa il 90% del fabbisogno dei fabbricati. Al momento si stanno valutando diverse proposte che riguardano altri edifici comunali, per la precisione gli asili Pieve e Buozzi, le scuole Oneto e Zucca, il cimitero urbano e lo stadio Girardengo.

Intanto è a buon punto lo studio che riguarda il consumo di energia all’interno del territorio comunale. Il Piano Energetico Comunale, così si chiama l’analisi fatta dall’Ufficio Tecnico, è in grado di offrire una “fotografia” della situazione e rappresenta uno strumento indispensabile per approntare un piano per il risparmio ambientale ed una migliore efficienza energetica.
Il P.E.C. innanzitutto fa un bilancio su tutti i gas emessi in atmosfera (edifici privati, industria, agricoltura, viabilità), così come del consumo energetico. Altro merito è quello di analizzare le potenzialità energetiche del territorio per migliorare l’efficienza e sfruttare al meglio le fonti di energia rinnovabili. Tutti questi dati serviranno a proporre delle buone pratiche in favore dell’ambiente, ad esempio per mitigare le emissioni di Co2, ridurre la produzione dei rifiuti, incentivare un uso più efficiente dell’energia. Nei prossimi mesi il P.E.C. sarà discusso nelle sedi istituzionali

Attualmente è in corso un intervento di manutenzione sui punti luce comunali che prevede la pulizia dei corpi illuminanti e la sostituzione di circa un terzo delle lampade sul territorio comunale (una parte di queste sono a basso consumo).

Si sta avviando alla fase conclusiva l’ampliamento del Cimitero urbano nel campo sud est della struttura. Nel mese di luglio si sono conclusi i lavori del primo lotto, grazie al quale sono stati realizzati 140 nuovi loculi. Si sta ultimando il secondo ed ultimo lotto che prevede la realizzazione di altri 140 loculi. Il costo totale dell’opera è di circa 144 mila euro. Oltre alla costruzione dei loculi, il progetto comprende altre opere di sistemazione dell’area, tra cui la posa delle tubazioni per le acque meteoriche e una nuova pavimentazione con autobloccanti. In programma anche il nuovo impianto elettrico ed il rifacimento degli intonaci dei muri esterni.

Nel mese di aprile si è svolto a Roma, presso il Ministero dei Beni Culturali, un incontro sul recupero del Teatro "Romualdo Marenco". E’ stato illustrato il progetto e la volontà della Fondazione di procedere ad un primo lotto di lavori che porti al recupero funzionale della parte storica del Teatro per realizzare il quale è necessario un congruo intervento dello Stato, attraverso un contributo del Ministero dei Beni Culturali. Il Ministro Sandro Bondi ha assunto l’impegno di ricercare le possibili fonti di finanziamento atte a concorrere alla realizzazione dell’opera, già in parte finanziata della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Attualmente si stanno cercando anche altre possibilità di finanziamento.

Per quanto riguarda gli investimenti, nel corso dell’anno sono stati stanziati 250 mila euro per la sistemazione dei giardini di piazzale Partigiani e 124.000 euro per la sistemazione e miglioramento del teatro Paolo Giacometti.

Urbanistica

Il convegno “Quale futuro per Novi”, che si è svolto il 6 dicembre scorso presso la Biblioteca Civica, ha rappresentato un’occasione importante per lo sviluppo della città. Alla giornata era presente la società civile, economica e politica del territorio che ha contribuito ad avviare la fase propositiva del futuro piano strategico della città: un processo partecipato per superare le vecchie indicazioni del Piano regolatore vigente e che possa affrontare, attraverso uno strumento più flessibile, le sfide di una città che cambia ad un ritmo elevato.
Durante il convegno è stato sottoscritto un protocollo d’intesa in cui sono contenute le linee guida del piano strategico. Nel corso della giornata sono giunte oltre una ventina di adesioni ed altre se ne aggiungeranno in futuro.

E’ stato pubblicato un bando per l’assegnazione di aree per attività produttive e commerciali ubicate nella Zona Industriale Nord-Ovest. I destinatari del bando, che scade il 15 febbraio prossimo, sono le imprese artigiane, industriali, commerciali e  turistiche-ricettive.
Anche nel 2010 è stato pubblicato il bando per contributi comunali  per interventi di restauro o rifacimento di facciate. Lo scopo è quello di valorizzarne l’aspetto ambientale e paesaggistico, con particolare riferimento alle facciate su vie e piazze pubbliche.

Tra le politiche adottate nel corso del 2010, è da sottolineare la parte riservata al campo sociale.

Assistenza


Per quanto riguarda gli anziani, è stata riconfermata la polizza gratuita in favore dei residenti over 65 per offrire aiuto in caso di furti, scippi o rapine. Altre agevolazioni riguardano il servizio di trasporto urbano, le esenzioni del ticket sanitario, i soggiorni anziani, il sostegno alle locazioni e al pagamento delle bollette gas.
Tra le varie pratiche, nel corso dell’anno l’Ufficio Affari sociali ha gestito 970 domande per bonus sociali (450 energia elettrica, 520 gas), 323 domande per contributi a sostegno delle locazioni (ci cui 249 ammesse, per un totale di 528 mila euro), 123 domande per il fondo sociale A.T.C. e l’assegnazione di 35 alloggi di edilizia residenziale pubblica (10 in graduatoria e 25 in emergenza abitativa). Altre prestazioni di carattere sociale ed assistenziale sono assicurate tramite il Consorzio Intercomunale del Novese dei Servizi alla Persona.

A maggio è stato inaugurato il centro diurno socio formativo per portatori di handicap in salita Bricchetta. L’opera è stata finanziata grazie ad un mutuo di 590 mila euro acceso dal Comune di Novi a cui si somma una cifra di pari importo da parte della Regione Piemonte. La struttura completa la “Cittadella dell’Assistenza”, complesso che comprende già la Residenza Sanitaria Assistita per anziani.

Sono stati programmati due nuovi interventi relativi al Piano Casa. Con la prima opera saranno realizzati 30 alloggi di edilizia sovvenzionata nella zona G3. Attraverso il recupero dell’edificio di via Cavallotti, invece, saranno ricavati altri 8 alloggi di edilizia agevolata.
Nel mese di aprile, inoltre, la Giunta comunale ha approvato la delibera per l'assegnazione di otto alloggi UNI-C.A.P.I in via Ovada, che fanno parte dei 30 realizzati dalla cooperativa nell’ambito dei “Contratti di quartiere II”.

All’inizio di novembre, il Consiglio Comunale ha trattato la vicenda dei precari dell’Ospedale San Giacomo di Novi Ligure. L’Assise cittadina, ha approvato all’unanimità una mozione a sostegno dei lavoratori per agire presso la Direzione dell'Azienda Sanitaria Alessandrina e presso l'Assessore Regionale alla Sanità affinché venga posta in atto ogni azione utile per una positiva soluzione della vertenza.

Scuola

Nel corso dell’anno sono state reperiti 450 mila euro per una serie di opere di edilizia scolastica. Gli interventi riguardano l’asilo nido Girasole, la scuola elementare Rodari, e l’asilo Buozzi.
L’impegno del Comune verso la scuola si è concretizzato anche attraverso un convegno ed una seduta aperta del Consiglio Comunale, eventi organizzati per discutere sulla riforma scolastica.
Altre iniziative riguardano i contributi per borse di studio e libri di testo, il bando per la creatività giovanile, i concorsi per le scuole legati al 25 aprile e a Fausto Coppi, le proposte didattiche in collaborazione con l’Istituto alla Cooperazione e allo Sviluppo.
All’inizio del 2011 (13, 14 e 15 gennaio) il centro fieristico ospiterà una nuova edizione del "Salone della Scuola". Oltre alle offerte formative delle scuole provinciali, quest'anno saranno presenti le aziende novesi che proporranno le loro necessità professionali. Inoltre, ci saranno tre sportelli informativi rispettivamente per pari opportunità, disabilità ed immigrazione.

Sport

Tra i lavori realizzati nel corso del 2010 spicca la nuova copertura del bocciodromo. In collaborazione con il Comitato Sport in Novi sono sati eseguiti vari interventi di manutenzione per diversi impianti sportivi. Sono state reperite risorse per la realizzazione del campo in sintetico S. Marziano ed è stata rinnovata la convenzione con il Comitato che permette, a quest’ultimo, la possibilità di gestire i locali dell’ex Isola dei Bambini non occupati dall’Asilo nido Aquilone. Nel mese di marzo, inoltre, la palestra della Forza e Virtù è stata scelta dalla Federazione piemontese come centro tecnico regionale.
Gli eventi sportivi sono stati caratterizzati dalle manifestazioni per la celebrazione del 50esimo anniversario della morte di Fausto Coppi, culminate con l’arrivo di una tappa del Giro d’Italia. Tra le altre iniziative, si ricordano una gara di ciclismo femminile, il campionato regionale categoria "Giovanissimi", la Coppa Romita, la Gran Fondo ed il Giro dell’Appennino con partenza e transito nei luoghi di Coppi. L’edizione 2010 della scuola di ciclismo ha fatto registrare il record di presenze.

Integrazione e solidarietà

Anche nel 2010 non sono mancate iniziative benefiche promosse dall’Amministrazione. Tra le prime, l’adesione della Giunta alla raccolta fondi a favore delle popolazione colpite dal sisma di Haiti.
Nel mese di settembre a Murayi (Burundi) è stata inaugurata la “Casa dei Giovani”. La struttura (1200 mq) è in grado di svolgere attività didattica, animazione, musica e teatro per circa mille ragazzi. I fondi sono stati raccolti dall’Associazione novese “Ascolta l’Africa”; anche il Comune ha contribuito con uno stanziamento di 12 mila euro, così come la Regione Piemonte che ha messo a disposizione 20 mila euro per l’impianto fotovoltaico del centro.
A maggio si è svolta la sesta edizione della Festa delle Culture. La manifestazione, organizzata in collaborazione con Focus Immigrati, cooperativa sociale Azimuth e Punto Giovani, rappresenta un'ulteriore occasione di integrazione per la popolazione straniera.
In autunno si sono svolti gli incontri di "Legate da un Filo Rosa", progetto dell’Assessorato Affari sociali realizzato in collaborazione con la Consulta Pari Opportunità e il Punto Giovani per dibattere sul fenomeno della violenza sulle donne. Sempre su questo tema, il Comune di Novi ha aderito al Patto Locale per la Sicurezza Integrata della Provincia di Alessandria, che ha l’obiettivo di prevenire la violenza, in particolare contro donne e minori.
 
Sicurezza, ambiente, viabilità

Sul fronte della sicurezza verrà ulteriormente ampliato il sistema di videosorveglianza della città con una telecamera presso i Giardini Pubblici di via Garibaldi. Da sottolineare la collaborazione con le Forze dell’Ordine e con l’Associazione Nazionale Carabinieri (la nuova convenzione sarà siglata a gennaio). La Protezione Civile ha svolto la consueta esercitazione “Obertenga” che quest’anno prevedeva un intervento relativo al piano di emergenza della Società Novigas.
Per quanto riguarda la sicurezza ambientale il Comune ha agito su più fronti per porre all’attenzione degli organi competenti le questioni della bonifica dell'area dello stabilimento Ecolibarna di Serravalle Scrivia e quella dello scalo merci di S. Bovo.

Preceduta da incontri con le associazioni di categoria ed assemblee pubbliche, ha presso il via ad ottobre la sperimentazione della nuova Z.T.L. (zona a traffico limitato) nel centro storico, il cui accesso è regolamentato da due varchi elettronici (uno posizionato all’ingresso di via Roma e l’altro in via Durazzo), in grado di leggere le targhe dei veicoli. Nel corso di questi mesi si è registrata una progressiva diminuzione dei transiti, con una media attuale che si attesta sui 700-800 passaggi giornalieri. Nel mese di gennaio 2011 terminerà la fase sperimentale.
Il nuovo Piano del Traffico, attualmente in fase avanzata di elaborazione, terrà conto di eventuali suggerimenti e indicazioni che emergeranno in sede di Commissione ed in Consiglio Comunale.

Il 2010 è stato caratterizzato dalla ricerca di sinergie per mettere a sistema le iniziative culturali e di promozione con l’obiettivo di ottimizzare le risorse (principalmente frutto di sponsor privati) destinate ad aumentare la capacità attrattiva del territorio.
Tra i principali eventi, si ricorda la 15esima edizione di Dolci Terre di Novi, quest’anno dedicata al formaggio. Nel corso della rassegna sono state assegnate le prime De.Co. novesi. Per i prodotti agro alimentari, la numero 1 è andata al Cece di Merella. Altre tre sono state attribuite ad altrettante manifestazioni che si svolgono in frazione Merella: Sagra dei Ceci, Festa della Trebbiatura e Sagra della Trippa. Inoltre, è stato attribuito il marchio “Dolci Terre di Novi” alla Birra di Pasturana e alle manifestazioni Artebirra e Sagra del Corzetto.
Hanno ottenuto un buon successo anche altre manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune come la Fiera di S. Caterina, la Fiera del Bestiame, la sesta edizione di Mastro Artigiano (incentrata su risparmio energetico e rispetto dell’ambiente), il Festival Marenco, “Tra Castagne e vino” con Alessandria Top Wine, la stagione teatrale (dal 2010 è iniziata la collaborazione con il regista Valerio Binasco, in qualità di direttore artistico), Desinenza in A, Librinmostra (dedicata allo sport e a Fausto Coppi), le manifestazioni estive. E’ stato molto apprezzato, non solo dagli addetti ai lavori, il convegno dedicato a Gianfrancesco Capurro, sacerdote novese che nell'Ottocento ha rappresentato una figura di spicco per l’opera di alfabetizzazione e per il suo impegno nel sociale.
Tra i fattori che hanno contribuito a rilanciare l’immagine sportiva della città, rientra l’attività del Museo dei Campionissimi che nel corso del 2010 ha ospitato mostre d’arte ed eventi. A giugno è stato costituito un Comitato per promuovere ulteriormente l’attività e l’immagine del Museo; ne fanno parte personalità ed esperti del settore, tra cui i rappresentanti delle squadre e associazioni ciclistiche del territorio.
Il 1° luglio è stato inaugurato Novi Avventura al Parco Castello, nuova attrazione frutto della convenzione tra l’Amministrazione e Progetto Outdoor, alla quale ha aderito l’industria dolciaria Novi. Il rilancio ed il recupero del polmone verde della città passa attraverso un’attività che sta riscuotendo grande successo, grazie al contatto con la natura ed al basso impatto ambientale.
Il 2010 si è concluso con il gemellaggio con Bicester, centro di quasi 30 mila abitanti situato nel Sud Ovest dell’Inghilterra. Si tratta del secondo rapporto di collaborazione stretto con una cittadina europea, dopo il gemellaggio con la cittadina francese di Sorbiers.

Il 2011 sarà caratterizzato dalle manifestazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Tra i primi appuntamenti, la Festa della Repubblica del 2 Giugno, che sarà una grande festa popolare, ed il Festival Marenco. E’ previsto l’allestimento di una mostra sul Risorgimento a Novi che si accompagnerà a concorsi letterari e agli spettacoli estivi. Anche la rassegna di editoria “Librinmostra” proporrà come tema portante i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Anche nel 2009 il Comune di Novi Ligure ha centrato un obiettivo importante, vale a dire il rispetto del patto di stabilità interno, e si colloca tra gli Enti Pubblici virtuosi dal punto di vista finanziario.
Il risultato ha permesso di evitare, nell’anno in corso, le penalità previste per le Amministrazioni inadempienti. Le sanzioni prevedono l’obbligo del contenimento delle spese correnti, riduzione dei trasferimenti statali, blocco di assunzioni e spese per investimenti.
Con la manovra di assestamento, approvata a novembre, si sono fatti ulteriori passi avanti per la riduzione dei costi della gestione comunale e sono state reperite risorse per nuovi investimenti e per la copertura dei debiti fuori bilancio 2009.

All’inizio dell’anno il Comune di Novi è stato premiato dalla Regione Piemonte per la gestione associata effettuata in questi anni. Per migliorare l’efficienza e ridurre i costi sono state attivate varie forme associate dei servizi come lo Sportello Unico per attività produttive e, più recentemente, il Distretto Commerciale novese. Per quest’ultimo, l’obiettivo del  2011 è di allargarne l’ambito a tutti i Comuni del novese. Dal punto di vista operativo, si tratterà di innovare la rete commerciale nei centri storici, includendo l’artigianato di eccellenza, e promuovere il territorio attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici.
Un altro riconoscimento (“Premiamo i risultati”, Ministero della Pubblica Amministrazione) è andato al progetto di informatizzazione dei numeri civici. In pratica sono stati catalogati i civici di tutto il territorio comunale (circa 6000 edifici) ed ora è possibile individuare con un “click” l’immobile desiderato e consultare tipo e stato dell’edificio, dati catastali, ed altre informazioni. La catalogazione riduce i tempi delle procedure e favorisce la sinergia fra i diversi uffici comunali.
Per migliorare la macchina comunale sono stati stanziati 50 mila euro per l’acquisto di strumenti informatici ed 88 mila euro per nuovi mezzi di trasporto da destinare al settore Lavori Pubblici.
Sono stati banditi concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato di: un grafico (part time), un muratore, un operaio per il cimitero, un commesso farmacia, due geometri (part time) e sono stati conferiti incarichi a 3 rilevatori per indagine Istat. Nel 2010 si sono conclusi i cantieri di lavoro 2009 (42 allievi) e, ad ottobre, sono iniziati i nuovi cantieri per 48 allievi in vari uffici comunali.

Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità l’atto di indirizzo per la conversione del Cit s.p.a. in società mista pubblico-privata e l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico urbano e  di gestione dei parcheggi a pagamento. La soluzione consente di salvaguardare il patrimonio pubblico a presidio di importanti servizi e di aprire al mercato, secondo i principi comunitari; inoltre, si dà continuità all’azienda, con conseguenti garanzie occupazionali e patrimoniali.

Per sostenere il lavoro delle imprese e favorire l’accesso al credito dei fornitori del Comune, la Giunta comunale ha approvato una serie di convenzioni con alcuni tra i principali istituti di credito che operano in città: la Cassa di Risparmio di Alessandria S.p.A., la Banca Cassa di Risparmio Genova e Imperia Carige S.p.A., e l’Istituto Bancario San Paolo di Torino. L’obiettivo è quello di assicurare ai creditori del Comune la liquidità necessaria ed evitare che vengano danneggiati dalla normativa sul patto di stabilità.

Nel mese di marzo è entrato in funzione lo Sportello del Cittadino, che offre informazioni, assistenza e consulenze in diversi ambiti. I servizi in funzione riguardano lo sportello immigrati (con la presenza di una mediatrice culturale), sportello consumatori (Adiconsum, Adoc, Federconsumatori, Codacons), consulenza A.T.C., assistenza sociale (C.S.P.), sportello Europa (info e assistenza bandi Unione Europea), sportello inquilini (Sunia) e Pari Opportunità.
Sono circa 9 mila gli utenti nei primi dieci mesi di attività. Tenendo conto di un calo fisiologico nei mesi estivi, la media di accessi mensile è di circa mille utenti, con punte registrate in aprile (1237) e settembre (1285). Le maggiori affluenze coincidono con particolari scadenze, ad esempio le domande per bonus energia o case popolari.
Molto interessanti i dati delle segnalazioni raccolte: da marzo alla fine di dicembre le richieste di interventi sono 1615 e riguardano per la maggior parte la manutenzione della città (illuminazione, viabilità, verde pubblico). Le segnalazioni di competenza dell’Ufficio Tecnico ammontano a 1297; di queste, ben 977 (oltre il 75%) hanno trovato una soluzione e sono state archiviate. In totale le segnalazioni chiuse alla fine dell’anno sono 1211, circa il 75% di tutte quelle pervenute.

dal Palazzo Comunale, 30 Dicembre 2010
 L’Ufficio Stampa
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

06
dicembre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login