home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
AMBIENTE
Precedente  Successivo
 
29/12/2010Città di Rivalta di Torino
 
La Giunta Comunale di Rivalta ha approvato l'analisi di rischio relativa agli stabilimenti ex OMA e Chimica Industriale
 
OMA: UN ALTRO PASSO VERSO LA BONIFICA
 
 
Nelle settimane scorse la Giunta Comunale ha approvato l'analisi di rischio relativa agli stabilimenti ex OMA e Chimica Industriale, le due fabbriche rivaltesi chiuse ormai dal 2003 e oggetto, da allora, di uno dei più importanti processi di bonifica presenti nella nostra Provincia. Questo studio, che segue la messa in sicurezza d'emergenza e la caratterizzazione ed è propedeutica alla vera e propria bonifica, è lo strumento utilizzato per valutare, in via quantitativa e attraverso un modello matematico, i rischi per la salute umana connessi alla presenza di inquinanti nelle matrici ambientali (aria, suolo, acqua). In estrema sintesi lo studio fornisce le risposte alle seguenti domande:
- Quali tipi di problemi sulla salute umana possono essere causati dalla presenza di sostanze chimiche pericolose nel suolo e nelle acque di falda?
- Quali sono i fattori di stress ambientale a cui è esposta la popolazione, a quali livelli e da quanto tempo?
- Ci sono persone più sensibili a questi fattori a causa della loro età, condizioni di salute pre-esistenti, abitudini, sesso, ecc, o con una maggior probabilità di essere esposti a seconda di dove lavorano, dove giocano, cosa mangiano, ecc?
Le risposte a queste domande consentono quindi di capire quali sono i possibili rischi sulla salute umana e, allo stesso tempo, definiscono le priorità di intervento e le modalità di gestione delle aree inquinate.
Come potevamo immaginare i risultati non sono confortanti. I quasi 40 anni di attività dei due stabilimenti hanno lasciato come eredità un diffuso e consistente grado di contaminazione per un elevato numero di sostanze tossiche e cancerogene, fortunatamente con­centrate prevalentemente all'in­terno del loro perimetro. Anche l'analisi di rischio ha confermato che la prima e più pericolosa fonte di potenziale inquinamento è la discarica della ex OMA, anche conosciuta come il “laghetto delle morchie”.
“Quest'area - commenta l'assessore all'Ambiente Sergio Muro - che è già stata interessata da un primo intervento di bonifica lo scorso anno, sarà interessata nel corso del 2011 da un nuovo interevento di bonifica in modo da completare l'asportazione dei rifiuti più pericolosi, eliminando così una potenziale fonte di inquinamento. Sempre nel corso del 2011, d'intesa con la Regione e la Provincia, si procederà a definire i futuri step di intervento, così da poter attingere ai contributi ministeriali e regionali necessari per completare la più importante opera pubblica che il Comune di Rivalta abbia mai realizzato”.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

22
ottobre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login