home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
TURISMO - VINO E SAPORI
ARTE E CULTURA - CONFERENZE
Precedente  Successivo
 
19/11/2010Città di Rivalta di Torino
 
Un ciclo di incontri nella cappella del Monastero a Rivalta, dal 2 dicembre al 31 marzo
 
CIBO E CONTORNI - STORIE DI CIBO, CULTURE, SOLIDARIETA'
 
Interverranno "grandi nomi", da Scabin del Combal.Zero a Ernesto Ferrero del Salone del Libro
 
l cibo è cultura. Oggi se ne parla molto, non sempre riflettendo che può essere un modo per interpretare il nostro presente – analizzando le con seguenze etiche e sociali dei consumi di ciascuno di noi – o di tornare alla memoria del passato, per cogliere i legami tra il territorio in cui viviamo e il mondo della globalizzazione. In modo da non rimanere legati a un localismo da “piccole patrie”, ma saper guardare al melting pot che ha originato le nostre attuali abitudini gastronomiche. Il cioccolato non esisterebbe senza i viaggio dei grandi esploratori del Cinquecento, mentre in una tazzina di caffè sono concentrate tante tematiche geo-politiche. Questo programma di incontri, curati e condotti dal giornalista e scrittore Gigi Padovani, presenta una carrellata di temi tra storia, cultura e golose degustazioni – con presentazione di contributi multimediali -, che “transiterà” nei giorni dei festeggiamenti dei 150 anni dell'Unità d'Italia.
Tutti gli incontri si terranno presso la cappella del Monastero, via Balegno, con inizio alle ore 21

Giovedì 2 dicembre 2010, ore 21
Alla scoperta del Cibo degli dei
Come nasce una tavoletta? Come si degusta? Quali sono i migliori indirizzi artigiani della provincia di Torino? A queste e a tante altre domande risponde l'incontro con la “coppia fondente” Clara e Gigi Padovani, autori del libro CioccolaTorino (Blu), nel quale sono presentate le eccellenze tra i cioccolatieri torinesi. Durante la serata saranno proposti la proiezione di video e la lettura di brani letterari sul Cibo degli Dei; degustazione guidata con gli artigiani Marco Vacchieri (Rivalta), Guido Castagna (Giaveno) e Fabio Larivera (Torino).

Giovedì 13 gennaio 2011
Quando il cibo fa del bene
Il buono non può prescindere dal giusto: anzi, molte volte un cibo può fare del bene. E' quanto dimostrano le esperienze di Libera, Pausa Cafè, Piazza dei Mestieri e Banco Alimentare. Libera Piemonte contrasta l'azione della criminalità realizzando il “torrone della legalità” realizzato con le nocciole dei terreni confiscati alla mafia. La cooperativa Pausa Cafè, dall'impegno e dalla professionalità dei detenuti di Torino e Saluzzo, realizza il caffè, la birra ed il cioccolato “Eccellenti e Solidali”, con materie prime di qualità provenienti da progetti di sviluppo del Sud del mondo. Piazza dei Mestieri è un'esperienza educativa che aiuta i giovani tra i 14 e i 18 anni a inserirsi nel mondo del lavoro e produce
cioccolato e birra. Il Banco Alimentare infine raccoglie le eccedenze di produzione alimentare che vengono poi ridistribuite a enti che si occupano di assistenza e di aiuto ai poveri, agli emarginati e, in generale, ai bisognosi. Intervengono i rappresentanti delle associazioni: Mauro Battuello e Antonio Peyrano (Piazza dei Mestieri), Marco Ferrero e Luciano Cambellotti (Pausa Cafè), Roberto Laddaga (Libera), Roberto Cena (Banco Alimentare), con degustazione dei prodotti delle prime tre.

Giovedì 17 Febbraio 2011
La Gianduja Valley dai Savoia ai pionieri dell'industria dolciaria
L'abilità del marketing territoriale di alcuni bravi cioccolatieri ha creato la “Tuscan Chocolate Valley”. Perché non si può fare altrettanto per la “Gianduja Valley”, distretto del cioccolato che da None arriva fino alla Valli Valdesi? Molti scrittori hanno dedicato la loro attenzione al matrimonio tra cacao e nocciole, che avvenne a metà dell'Ottocento e ancora rende famoso in tutto il mondo il gianduiotto torinese. Ne conversano Margherita Oggero ed Ernesto Ferrero, direttore del Salone del Libro. Con letture di testi letterari e degustazione dei tre tipi di gianduiotto: estruso, stampato, a mano, presentati dagli artigiani Francesco Ciocatto (Gerla, Torino), Laura Faletti (A.Giordano), Marco Ferraris (Pfatisch) e l'azienda Caffarel, con l'ad Vincenzo Montuori.

Venerdì 18 Marzo 2011
Da Vialardi ai cybereggs: 150 sapori d'Italia
Che cosa unifica gli italiani? Un piatto di spaghetti, oppure la consapevolezza di essere uno Stato moderno con 150 anni di storia alle spalle? Che cosa ha contribuito di più a fare l'Italia? La politica, le Regioni, i Comuni oppure i sapori e le bevande con i quali ci riconoscono anche all'estero: un tiramisu, un gianduiotto, una pizza? L'Italia in 150 anni ha conosciuto un profondo cambiamento nelle sue abitudini alimentari. Tutto ha inizio con Giovanni Via lardi, il cuoco di casa Savoia che nel 1854 edita il suo libro “Trattato di cucina, pasticceria moderna, credenza e relativa confettureria”, un'opera fondamentale e poco conosciuta, che ha influenzato la gastronomia italiana ancor più dell'Artusi. Ne discutono lo chef Davide Scabin del ristorante Combal.Zero di Rivoli e i giornalisti Enzo Vizzari, direttore della Guida dell'Espresso, e Marco Bolasco, direttore editoriale Slow Food Editore.

Giovedì 31 marzo 2011
La cucina del ventennio
Siamo in tempo di crisi e abbondano sui giornali i consigli "al risparmio". Era così anche in tempi di “autarchia”, quando il ventennio fascista consigliava le massaie di non sprecare il cibo. Lo raccontano due volumi interessanti: Le donne e la cucina del ventennio, di Luisella Ceretta, e Credere, obbedire, cucinare di Domenico Musci. I quotidiani dell'epoca, i libri di cucina, le pubblicità, dalle quali gli autori attingono con intelligenza, consigliavano: "niente piatti complicati: cibi sani, semplici, saporiti"; "non sprecare!"; "se mangi troppo derubi la patria". I due autori presentano le loro opere, mentre si degustano prodotti realizzati con “succedanei” tipici del Ventennio, presentati dagli artigiani cioccolatieri Lorenzo Zuccarello (Collegno, con la sua crema alle nocciole realizzato con l'olio di Mattia Pariani) e Alessandro Fioraso (i cri cri di Piemont Cioccolato).
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

13
novembre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login