home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
ARTE E CULTURA - MOSTRE Precedente  Successivo
 
08/07/2024Massimo Paracchini
 
Massimo Paracchini sarà in esposizione presso la Galleria Noli Arte a Noli con una nuova mostra intitolata “Sunshine Vortex” ovvero “Vortice di luce solare” dal 9 luglio al 31 ottobre 2024.
 
MASSIMO PARACCHINI SUNSHINE VORTEX ALLA GALLERIA NOLI ARTE
 
Massimo Paracchini sarà in esposizione presso la Galleria Noli Arte a Noli con una nuova mostra intitolata “Sunshine Vortex” ovvero “Vortice di luce solare” dal 9 luglio al 31 ottobre 2024, visitabile tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 23.00..
 


Massimo Paracchini sarà in esposizione presso la Galleria Noli Arte a Noli in provincia di Savona con una nuova mostra intitolata “Sunshine Vortex” ovvero “Vortice di luce solare” dal 9 luglio al 31 ottobre 2024, visitabile tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 23.00. Nella prestigiosa Galleria “Noli Arte”, situata in zona centrale a Noli vicino a Loggia della Repubblica e gestita dal gallerista Santo Nalbone, sono state allestite già diverse mostre personali dell'artista e da diversi anni vi sono sue opere in permanenza insieme a quelle di artisti già affermati in campo internazionale come Athos Faccincani, Aldo Mondino e Marco Lodola.

La mostra personale di Massimo Paracchini intitolata “Sunshine Vortex” vuole proprio cogliere l'importanza della luce che il sole irradia sulle opere dell'artista, scolpendo quasi le forme e i volumi della tela in rilievo, dando origine a spessori e ombre diverse nell'arco della giornata e a seconda della posizione dell'opera stessa. Le diverse lunghezze d'onda di emissione della luce vengono interpretate dal cervello come colori differenti e con varie sfumature, che vanno dalle frequenze più basse del rosso, le onde più lunghe, alle frequenze più alte del violetto, le onde più corte. I sette colori dell'arcobaleno rappresentano lo spettro completo dei colori visibili.

La luce solare che giunge sulla Terra è infatti il risultato della somma di tutti gli altri colori, i quali hanno una lunghezza d'onda fra di loro differente. Inizialmente la scienza individuò cinque gradazioni e cioè il rosso, il giallo, il verde, il blu e il violetto, per poi aggiungere anche l'arancione e l'indaco, per analogia alle sette note musicali. L'ordine di questi colori, violetto, indaco, blu, verde, giallo, arancione e rosso non è casuale, dipende infatti dalla lunghezza d'onda della luce scomposta attraverso lo spettro: non a caso, si vengono a creare delle gradazioni continue e progressive, ad esempio con la vicinanza di violetto e indaco e quella tra arancione e rosso. Il numero è invece determinato dal fatto che si tratta di colori primari e, fatto non da poco, dalle capacità visive dell'uomo. L'artista poi in psychotrance assoluta avrà una nuova capacità di vedere oltre il mondo e percepire in profondità tutti i colori, le infinite sfumature e le variazioni cromatiche più intense attraverso una Tetrachromia totale. La scomposizione della luce produce infatti anche onde non riconoscibili dall'occhio umano, come lo spettro dell'ultravioletto.

Il sole concettualmente poi è la fonte di tutta la vita sulla Terra e senza di esso la vita come la conosciamo noi non esisterebbe. Nelle opere di Paracchini la luce del sole è vista proprio come un simbolo di vitalità ed energia ed è spesso associata alla crescita, al rinnovamento e al ringiovanimento, è una potente fonte di energia e fornisce all'uomo tutto il calore necessario alla vita, consente di vedere le cose più chiaramente ed è associata ad un nuovo giorno e ad un nuovo inizio e, soprattutto, permette alle sue opere di prendere forma e volumetricità, creando luci e ombre che cambiano in continuazione nell'arco della giornata e a secondo dell'esposizione, essendo sostanzialmente delle pittosculture.

In molte culture antiche il sole è visto anche come un simbolo di vitalità, forza e potere, esso illumina ciò che ci circonda, permettendoci di vedere le cose più chiaramente, è anche associato ai nuovi inizi. E' quindi per Paracchini un simbolo di rinnovamento e di rinascita così come ogni nuova opera che viene concepita dalla sua mente e poi realizzata, modellando e scolpendo la tela. Il sole inoltre è generalmente visualizzato come un cerchio, una forma che rappresenta l'interezza, il tutto e viene ad assumere anche un profondo significato religioso, potendo essere visto anche come una manifestazione di Dio attraverso l'umanità.

Recentemente l'artista ha donato un'opera alla Casa d'Aste Meeting Art di Vercelli per i suoi 45 anni di attività e in memoria del Presidente Mario Carrara. L'artista ha opere in permanenza e referenze presso la già citata Galleria Noli Arte a Noli e anche presso la Galleria d'arte Dozzi a Castelletto Ticino, Rosso Smeraldo Arte a Vercelli, SDB Art di Vercelli, Adiarte di Padova e naturalmente presso la prestigiosa Casa d'Aste Meeting Art di Vercelli.

SCRITTI TEORICI

E' fondamentale per l'artista acquisire la capacità di vedere oltre la realtà mitica arcadico-euclidea e di cogliere la luce del sole nella sua completa pienezza e forza, in lunghezze d'onda differenti, per trasfigurare ogni nuova immagine in visione iperellittica e iperdimensionale attraverso un tetrachromatismo trascendentale che gli permetterà di percepire così un'infinità di sfumature e di colori, amplificando in modo profondo la sua capacità e forza di trasfigurare il mondo e trascendere l'Universo intero.

L'artista in psychotrance dovrà acquisire un nuova capacità di vedere oltre i colori dell'arcobaleno attraverso una Tetrachromia totale che lo porterà ad immaginare nuovi Universi dagli infiniti colori e dalle variazioni cromatiche intense.

Dall'onda di luce solare adimensionale, pura energia primordiale fluente e vibrante in kromoexpansion, si originano tutte le forme, i volumi e i colori, atomizzati dalla coscienza a partire da un punto centrale che nel suo movimento rotatorio totalmente libero e in rapida espansione dinamica darà origine al vortex, produttore di sempre nuovi Kosmos volumetrici, puntualmente trasfigurati dagli abissi profondi dell'anima e della mente creatrice dell'artista in psychotrance che viene proiettato all'improvviso in una dimensione totalmente estatica fuori dal tempo e dallo spazio ordinari.

Il punto, il cerchio, la sfera indicano la perfezione e l'eterno ritorno nell'arte, rappresentano l'universo e il suo continuo movimento curvilineo e sono alla base stessa della creazione del mondo e della vita.

D'estate il sole sembra non tramontare mai e il colore raggiunge una tale intensità cromatica che fa rinascere nel cuore e nella mente dell'artista una nuova forza creativa. I blu del mare e del cielo raggiungono delle gradazioni così intense da scuotere anche gli animi più insensibili. Non basta, però, solo cogliere i colori della vita che ci circonda, bisogna anche cercare di carpire il movimento di ogni elemento, la sua forma e il suo volume con la sua eterna circolarità. Se non riuscissi a cogliere questo krometamorfismo volumetrico e dinamico e a trasferirlo sulla tela, tutto il lavoro risulterebbe inutile e io avrei fallito la mia ricerca. Potrei perdere sia il volume che il colore, se non ci fosse la luce del sole e il suo eterno movimento dinamico e così ogni opera non avrebbe più ragione di esistere.

Tutto può partire da un'onda adimensionale di energia luminosa, fluente e vibrante dalle infinite possibilità, la coscienza poi con l'osservazione la farà collassare, trasformandola in atomi volumetrici e fenomeni, realizzando solo una delle tante possibilità, esattamente come il fenomeno del Big bang che ha realizzato una delle infinite probabilità e logiche possibili e come l'artista che realizza solo una delle tante visioni probabili.

Ma come tutto può aver avuto origine da un'onda luminosa adimensionale di energia solare fluente e vibrante che si è atomizzata attraverso la coscienza, per contro tutto può ritornare ad essa attraverso un processo progressivo di smaterializzazione e di transatomizzazione fino a giungere al Kaos primordiale.

Dal Vortex di luce solare un movimento e una forza centrifuga danno origine al tutto, come in una nuova Kromogenesi da cui tutto è nato e si è accresciuto attraverso una immensa chromoenergy di luce adimensionale che tutto ha pervaso, diffondendosi nell'Universo intero, dando origine a nuove forme, volumi e infinite cromie.

Dall'atomo – vortex di luce solare, punto infinitesimale e primordiale, il colore si espande all'infinito o in direzione rettilinea o curvilinea con movimento rotatorio, generando una vera Kromoexplosion che tutto travolge e trasfigura come in un vero Big Bang artistico che darà origine ad uno dei tanti Universi possibili attraverso una vera e propria chromoenergy che si atomizzerà per dare forma ad una visione volumetrica totalmente nuova.

La forza centrifuga e quella centripeta sono due forze contrapposte fondamentali che generano il movimento e il dinamismo continuo dell'Universo intero.

Immerso nell'atomo - vortex solare l'artista, in psychotrance assoluta, metterà tra parentesi l'esistenza intera del mondo empirico, per passare dall'io al sé, per poter cogliere in tutta libertà il suo mondo interiore e inconscio, informale e astratto, da cui tutto ha avuto inizio in una vera kromoexplosion di emozioni e di sensazioni travolgenti che si materializzeranno nel magma assoluto delle forme, dei volumi e dei colori plasmati dal vortice energetico della sua mente infinita. Si sentirà così avvolto all'improvviso come da una nuova energia e vitalità. La luce splendente e dorata del sole genererà così sempre nuove forme e nuove direzioni, suscitando in ogni artista un'immensa e incontenibile forza creativa. Ogni momento magico, al di fuori del tempo e dello spazio, connetterà l'artista all'improvviso con la natura e con se stesso in un modo profondo, permettendogli di ritrovare un nuovo equilibrio interiore e dando inizio ad una nuova ricerca e a nuovi universi di forme e colori.

Aprire gli occhi e il cuore al mondo e fermarsi un attimo ad osservare la luce più intensa del sole nel respiro più profondo della vita e saper cogliere il momento presente, riscoprendo la nuova bellezza dell'Universo che rinasce dall'atomo - vortice profondo di luce dinamica da cui tutto è iniziato e si è accresciuto come da un'onda luminosa impetuosa di pura energheia kromosonora, fluente e vibrante dalle infinite possibilità che si è trasformata e ha preso forma attraverso la coscienza creatrice dell'artista che ha atomizzato uno degli infiniti mondi probabili e gli ha dato corpo e volume attraverso una delle tante visioni possibili.

E' necessario per l'artista allargare la propria coscienza interiore e superare la realtà arcadico-euclidea della semplice esperienza attraverso un tetracromatismo psykedelico trascendentale indotto da una psychotrance attiva profonda che trasformerà ogni singola immagine in pura visione volumetrica, dinamica, astratta, in eterno movimento evolutivo, a partire dall'atomo - vortice di luce solare adimensionale da cui deriverà tutto il nuovo Universo di forme, di colori e di volumi.

Da “Eidetica Trascendentale dell'arte” di Massimo Paracchini

 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

17
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login