home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
SPORT - ALTRI SPORT
ARTE E CULTURA - MOSTRE
Precedente  Successivo
 
24/05/2023Press - Adriana Cesarò
 
 
"IL SOGNO DEL CASTELLAMONTE"
 
Presentazione del plastico della Via Maestra a Venaria Reale Sabato 27 maggio 2023 - ore 12:30 Presso la Cappella di Sant'Uberto della Reggia di Venaria.
 
Piazza Repubblica, Venaria Reale. Contrada Maestra dal 1670
Presentazione del modello in scala 1:100 da parte dall'Associazione 296 Model Venaria
La Contrada Maestra, detta anche Contrada Granda, fu l'elemento urbanistico attorno al quale ruotò, nella seconda metà del Seicento, la riplasmazione del preesistente borgo rurale di Altessano Superiore (poi Venaria Reale). Per circa due secoli costituì il fulcro dello sviluppo edilizio della Venaria Reale, città voluta dal duca di Savoia Carlo Emanuele II quale residenza dinastica “di piacere di caccia”. La via fu concepita dal primo architetto di corte Amedeo di Castellamonte quale asse stradale cittadino, prospetticamente incentrato sulla coeva Reggia di Diana. Gli edifici che vi si affacciano erano caratterizzati da un'uniformità estetica sobria e severa, sia nel disegno sia nell'altezza, che si manteneva costante su tutto il percorso, mentre le linee di gronda e quelle marcapiano dei palazzi erano progettate per creare un effetto cannocchiale verso la Reggia.
La Contrada Maestra all'inizio dell'Ottocento venne denominata Rue Grande e dal 1850 via Carlo Alberto. Dal 1943 al 1945 cambia nome in via Ettore Muti, poi dal 1945 al 1947 riprende la denominazione di via Carlo Alberto. Nel 1947 assume il nome di via Andrea Mensa, venariese caduto per la libertà.
Il modello è stato progettato e costruito sulla base dei disegni del Castellamonte (Castellamonte Amedeo, Venaria Reale. Palazzo di piacere e di caccia, Zapatta, Torino, 1674) dall'Associazione 296 Model Venaria. Il plastico, unico del suo genere, ha richiesto tre anni di lavoro, utilizzando due stampanti 3D e i normali strumenti di lavoro dei modellisti. I materiali utilizzati sono: il legno, la resina e materiali cartacei.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

25
aprile
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login