home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
VOLONTARIATO
SPETTACOLI - TEATRO
Precedente  Successivo
 
26/10/2016LP Luigi Piga
 
Spettacolo di teatro-danza con i ragazzi africani richiedenti asilo ospitati dal Comune di Almese dal marzo del 2015 dove hanno iniziato subito a seguire un laboratorio teatrale condotto dalla compagn
 
“DOVE CIELO TOCCA MARE” IL 29/10 AD ALMESE SPETTACOLO DI TEATRO E DANZA CON I RAGAZZI AFRICANI RICHIEDENTI ASILO
 
Spettacolo poetico ed emozionante che nasce da un concreto e creativo esempio di integrazione e scambio dove i sogni dei suoi protagonisti si fondono in un progetto corale che è punto di arrivo e di partenza per tutti.
 


La compagnia Fabula Rasa presenta i “Black Fabula” in
“DOVE CIELO TOCCA MARE”

Sabato 29 ottobre 2016 ore 21:00
Teatro Magnetto, via Avigliana 17, Almese (TO)
CAMALEONTIKA 2016/17, 3^ stagione teatrale a cura della compagnia teatrale FABULA RASA.
Direttore artistico Beppe Gromi | Ingressi a pagamento con informazioni al fondo del comunicato

Spettacolo di teatro-danza con i ragazzi africani richiedenti asilo ospitati dal Comune di Almese dal marzo del 2015 dove hanno iniziato subito a seguire un laboratorio teatrale condotto dalla compagnia Fabula Rasa. Dopo alcuni mesi di intenso lavoro si consolida l'identità del gruppo con il nome BLACK FABULA dando vita ad una mostra e allo spettacolo DOVE CIELO TOCCA MARE che debutta nel gennaio del 2016 e ritorna ora dopo una decina di repliche in una nuova e emozionante versione.
Il regista Beppe Gromi ha costruito lo spettacolo come un racconto poetico e intenso fatto di immagini, parole, suoni e segni che dipingono un affresco “in progress” sulle migrazioni di questi ultimi anni.
Un concreto e creativo esempio di integrazione e scambio dove i sogni dei suoi protagonisti si fondono in un progetto corale che è punto di arrivo e di partenza per tutti.

Secondo appuntamento della rassegna CAMALEONTIKA 2016/17 che proseguirà sino al 7 maggio 2017 con tanti appuntamenti diversi ed ospitando MEDICI SENZA FRONTIERE, presentando in ogni serata iniziative e raccogliendo offerte che andranno a sostenere alcuni loro progetti ed il progetto migrante Black Fabula.


CAMALEONTIKA 2016/2017 è la terza stagione teatrale organizzata ad Almese (TO) dalla compagnia Fabula Rasa diretta da Beppe Gromi, grazie al sostegno del Comune di Almese e della Fondazione Piemonte Dal Vivo.
Una nuova stagione di colori per un Camaleonte che dal 15 ottobre 2016 al 7 maggio 2017 continua a giocare ridipingendo il paesaggio mutante che lo circonda sul palcoscenico del Teatro Magnetto di Almese, comune della bassa Valle di Susa, con spettacoli di teatro per tutte le età, cabaret, danza e musica.
In questo edizione si è aperta una nuova importante collaborazione con “MEDICI SENZA FRONTIERE”, un sodalizio che aggiunge un tassello importante in una rassegna che sin dall'inizio si pone l'obiettivo di tenere acceso uno sguardo sul mondo dei più sfortunati. In tutti gli appuntamenti in programma vengono presentate alcune iniziative della nota associazione di aiuto umanitario con raccolta di offerte libere che andranno a sostenere le sue attività, oltre al progetto migrante Black Fabula che consiste in laboratori di teatro-danza condotti dalla Compagnia Fabula Rasa ed avviati nell'aprile del 2015 per rifugiati africani ospitati dal Comune di Almese.

Dopo lo spettacolo di Michele Cremaschi dedicato al cinema di Méliès la rassegna prosegue il 29 ottobre con la nuova versione di “DOVE CIELO TOCCA MARE” che coinvolge i ragazzi africani del progetto Black Fabula, dieci ragazzi provenienti da Mali, Costa D'Avorio, Guinea e Gahana ospitati dal marzo del 2015 dal Comune di Almese (TO) ed i cui nomi sono: Sinna Jallow, Moussa Keita, Moussa N. Keita, Moussa Konatè, Al Hassane Kone, Siaka Doumbia, Salif Sanjare, Seidou Sako, Sisoko Thiekoro e Issa Traore'.
Dopo un solo mese dal loro arrivo cominciava il percorso di un laboratorio teatrale diretto da Beppe Gromi. Dopo alcuni mesi di intenso lavoro si consolida l'identità del gruppo con il nome BLACK FABULA dando vita ad una mostra e allo spettacolo DOVE CIELO TOCCA MARE che ha debuttato nel gennaio del 2016 e che ritorna ora dopo una decina di repliche in una nuova e emozionante versione.
Il regista Beppe Gromi ha costruito lo spettacolo come un racconto poetico e intenso fatto di immagini, parole, suoni e segni che dipingono un affresco “in progress” sulle migrazioni di questi ultimi anni. Un concreto e creativo esempio di integrazione e scambio dove i sogni dei suoi protagonisti si fondono in un progetto corale che è punto di arrivo e di partenza per tutti. Sarà una serata molto emozionante che racconterà la storia di un sogno senza confini per riflettere sull'accoglienza, sul cambiamento e sull'accettazione delle diversità anche attraverso il sorriso di questi giovani ragazzi africani che riescono a mantenerlo grazie anche a progetti come questo che li fanno sentire vivi e parte integrante della comunità del territorio.

SCHEDA DELLO SPETTACOLO
Ideazione e regia Beppe Gromi | Coreografia Debora Giordi | Musiche di scena e contaminazioni Pasquale Lauro
Parole e suggestioni di Ivano Fossati, Gian Maria Testa, Erri De Luca, Tiziano Fratus, Lino Di Gianni, Beppe Gromi|In scena: (Sandman) Debora Giordi, Sara Rossino, Issa Traore' |Viaggiatori viaggianti: AlHassane Kone, Doumbia Siaka, Moussa Keita, Moussa TTF Keita, Moussa Konate, Salif Sanjarè, Seydou Sako, Sinna Jallow, Sissoko Thiekoro

SINOSSI:
Sandman, secondo la tradizione nordica, è una creatura che fa scivolare la sabbia negli occhi di chi sogna. La sabbia, lo scorrere del tempo, i segni che ad ogni partenza incidono la pelle. La determinazione, la speranza, la paura, la gioia di aprire gli occhi su un altro mondo possibile, futuribile…
Sandman protegge e alimenta il sogno di chi ha osato attraversare il mare, per cambiare la propria vita. E' la guida dei “viaggiatori viaggianti” ma è anche il custode che aspetta sull'altra sponda del mare.
Le parole di Erri De Luca e Ivano Fossati tracciano la scia luminosa che illumina i milioni di passi e di sguardi dei “seminatori di grano” di Gian Maria Testa. Le sue parole diventano luce e movimento, segni e forme, suono. La musica disegna paesaggi in continuo mutamento.
Danza contemporanea e tradizione africana si incontrano e si contaminano in una originale e poetica alchimia. Lo spazio scenico è vuoto, il corpo è casa e viaggio, sogno e prigione, poesia e movimento. Alberi e foglie.
L'albero è ponte tra terra, cielo e mare. Ha radici profonde che affondano nella memoria dell'uomo, da sempre migrante. Le foglie sono storie in filigrana sulla pelle, sono segni, cicatrici sulle mappe di questa stagione fatta di passaggi e di volti, milioni di volte.
“Se c'è una strada sotto il mare prima o poi ci troverà, se non c'è strada dentro il cuore degli altri prima o poi si traccerà.” (Ivano Fossati)
 

Allegato 1
Vai all'evento

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

22
ottobre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login