home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
POLITICA LOCALE
ECONOMIA E LAVORO
Precedente  Successivo
 
18/08/2016conmunicazionemusicale
 
Le dichiarazioni della Presidente dell'Unione Nazionale Consumatori del Piemonte
 
POLLIOTTO (UNC): “CONSUMATORI, ATTENZIONE ALLE VACANZE ON LINE”
 
Sempre più italiani scelgono di organizzare ferie e partenze tramite internet
 
Torino, lì 18-08-2016 -Cresce il numero di persone che decide di acquistare pacchetti vacanze on line. “Le prenotazioni sul web line sono terreno fertile per i cyber criminali che riescono a mettere a segno centinaia di truffe all'anno, colpendo quasi un terzo degli utenti che prenotano un soggiorno attraverso Internet”, dichiara l'avvocato Patrizia Polliotto, Fondatore e Presidente del Comitato Regionale del Piemonte dell'Unione Nazionale Consumatori, dal 1955 a oggi la più antica e autorevole associazione consumeristica italiana. “In primis mai farsi accecare da prezzi troppo bassi e verificare immediatamente l'indirizzo d'ubicazione dello stabile, magari attraverso Google Maps o meglio ancora su Street View. Anche il recapito telefonico può essere un indizio: solitamente se si tratta di un truffatore quest'ultimo preferirà lasciare unicamente il numero di cellulare piuttosto che un numero fisso”. Prosegue poi Patrizia Polliotto: “Altro indizio potrebbe essere la formula di pagamento: spesso dal presunto “truffatore” viene richiesto attraverso accredito su una poste pay magari non intestata neanche allo stesso, oppure a mezzo vaglia postale piuttosto che un bonifico, mezzo di pagamento tracciabile ed apparentemente alla vista del consumatore ignaro più sicuro. In ogni caso conservare sempre le ricevute di pagamento perché nel peggiore dei casi potrebbero essere utili per la denuncia. Nel caso del contratto è bene controllarlo in tutti i suoi punti, soprattutto quelli riguardanti il diritto di recesso e possibili aumenti di prezzo rispetto a quello concordato”, aggiunge il noto legale. Per poi proseguire: “Si consiglia, inoltre, una volta preso atto della truffa, di sporgere immediatamente denuncia presso la polizia postale o il comando delle forze dell'ordine più vicino specificando la volontà di voler procedere contro i responsabili e di voler essere informati in caso di archiviazione del caso, indicando agli agenti ove è stato visualizzato l'annuncio, il sito internet di riferimento, eventuali scambi di mail e/o messaggi, numero di telefono contattato, luogo di destinazione e le ricevute del pagamento effettuato, consegnando copia della documentazione da allegare alla denuncia stessa. Tale denuncia può servire ad individuare i colpevoli, tenendo in considerazione il fatto che non potreste essere gli unici ma come Voi potrebbero avere subito la stessa truffa e dallo stesso soggetto anche altre persone”, chiarisce l'Avvocato Patrizia Polliotto.
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

28
ottobre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login