home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
SPETTACOLI - MUSICA
ARTE E CULTURA - LETTURE
Precedente  Successivo
 
12/02/2015Silenziosi Operai della Croce
 
CONCERTO DAL VIVO AL GRUPPO ABELE DI TORINO
 
GIOSY CENTO PER IL BEATO NOVARESE
 
SABATO 14 FEBBRAIO PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO“GUARIRE A LOURDES. LA VIA DEL BEATO LUIGI NOVARESE”
 
Sabato 14 febbraio, presso la sala “La Fabbrica delle e” del Gruppo Abele in corso Trapani 91/b a Torino, dalle ore 15 verrà presentato il libro “Guarire a Lourdes. La via del Beato Luigi Novarese”, il nuovo volume che ha come protagonista il sacerdote piemontese, nato a Casale Monferrato, Alessandria, il 29 luglio 1914 e definito da San Giovanni Paolo II “l'apostolo degli ammalati”.
Ad introdurre l'incontro, organizzato dal Centro Volontari della Sofferenza di Torino, una delle associazioni fondate dal beato Luigi Novarese, sarà l'esibizione dal vivo di Giosy Cento, sacerdote viterbese definito “cantautore di Dio” che da quasi quarant'anni si dedica all'evangelizzazione attraverso le sue canzoni.
Dopo 800 brani musicali e oltre 3 mila concerti, Cento promuoverà il suo nuovo album “Ho fatto un sogno”, ispirato al sogno di fratellanza di Martin Luther King. “Lui gridò il suo sogno di libertà, di giustizia, di uguaglianza, di democrazia – spiega il sacerdote. Ho riflettuto che, ancora oggi, non abbiamo realizzato quel sogno. Per questo ho dedicato la mia riflessione e la mia musica a tematiche quanto mai attuali”.
Dopo l'esibizione, don Armando Aufiero, responsabile dell'Apostolato del Centro Volontari della Sofferenza, presenterà il libro “Guarire a Lourdes. La via del beato Novarese” (13 euro, 220 pagine, 21 capitoli, pubblicato dalle Edizioni CVS), scritto da Mauro Anselmo, giornalista di Torino e biografo del beato Novarese.


RECENSIONE “GUARIRE A LOURDES. LA VIA DEL BEATO LUIGI NOVARESE”

Da gennaio è disponibile in tutte le librerie il nuovo volume che ha come protagonista il beato Luigi Novarese, nato a Casale Monferrato, Alessandria, il 29 luglio 1914 e definito da San Giovanni Paolo II “l'apostolo degli ammalati”.
Si intitola “Guarire a Lourdes. La via del beato Novarese” (13 euro, 220 pagine, 21 capitoli, pubblicato dalle Edizioni CVS) e l'autore è Mauro Anselmo, giornalista di Torino e biografo del beato Novarese.
Si tratta di un'opera su Lourdes che intende seguire un percorso nuovo. Altri libri hanno raccontato le apparizioni della Vergine a Bernadette, ne hanno indagato il significato storico e teologico, altri saggi hanno messo in luce le furiose polemiche fra cultura laica e cattolicesimo che divamparono nella Francia di fine Ottocento (e non solo) sulla realtà dei miracoli.
Lourdes è il santuario mariano più celebre del mondo, ogni anno è meta di milioni di fedeli provenienti dai cinque continenti. “Questo è un libro scritto dal punto di vista degli ammalati – spiega Anselmo nell'introduzione –. Cioè di coloro che, affetti da una grave infermità, vivono il dolore nella propria carne giorno per giorno, posano il loro mite sguardo sul mondo con il capo reclinato sul poggiatesta di una carrozzina o pregano davanti alla grotta di Massabielle adagiati su una barella. I malati e il loro dolore innocente. Lo scandalo ignobile che non ha mai cessato di straziare il mondo e interrogare la fede”.
E' in questo contesto che si inserisce l'insegnamento spirituale del beato Novarese. Egli sapeva che cos'era la sofferenza. Non per sentito dire, ma perché l'aveva vissuta durante la giovinezza. Malato di tubercolosi ossea, dato per spacciato dai medici perché nella prima metà del Novecento non esistevano cure efficaci, sopravvisse alla malattia grazie a una guarigione avvenuta per grazia divina che i dottori definirono “scientificamente inspiegabile”. E nell'infermità trovò la strada.
“L'individuo può essere inchiodato su un letto o a una carrozzella, potrà vivere in un ricovero o in un sanatorio, ma l'anima può svolgere la sua attività anche se il corpo è materialmente inefficiente (…) Soltanto in questo modo anche se si è chiusi fra quattro pareti, gli orizzonti si allargano, le possibilità si moltiplicano, si diventa forti, costruttivi e invincibili come diceva san Paolo: quanto più sono debole, tanto più sono potente” (Luigi Novarese da “A servizio di Maria Santissima”, Edizioni CVS).
Sotto questo aspetto Novarese si rivelò “l'esploratore delle risorse dello spirito nei limiti del corpo sofferente” e, su questo tema, si confrontò con la medicina del suo tempo dimostrando come la vita spirituale del malato possa assumere un ruolo importante nel modo di affrontare la malattia.
Il libro “Guarire a Lourdes. La via del beato Novarese” riprende e approfondisce i temi affrontati dallo stesso autore nella biografia “Luigi Novarese. Lo spirito che cura il corpo” (Edizioni CVS 2011, alla terza ristampa), rivelandosi anche un interessante reportage su Lourdes grazie alle interviste e agli incontri con decine di malati, medici, sacerdoti e accompagnatori.
Mauro Anselmo, 63 anni, ha lavorato per 19 anni alla Stampa e per altri 14, fino alla pensione, come capo redattore e responsabile delle pagine culturali al settimanale Panorama. Il giornalista ha partecipato a tre pellegrinaggi pasquali in partenza dalla stazione di Brescia dal 2011 al 2013. Questi viaggi, da oltre 40 anni, conducono a Lourdes, nei sette giorni della Settimana Santa, 700 persone fra fedeli, malati (molti in barella e in carrozzella), volontari, medici e religiosi. A organizzarli è il Centro Volontari della Sofferenza, l'associazione fondata nel 1947 da Novarese che papa Francesco ha proclamato beato l'11 maggio 2013.


Alessandro Anselmo
Ufficio Stampa Silenziosi Operai della Croce
Centro Volontari della Sofferenza
0161/426342 Ufficio
329/5410025
Fax 0161/426336
ufficiostampa@luiginovarese.org
www.luiginovarese.org
 

Allegato 1
Vai all'evento

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

20
novembre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login