home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
ARTE E CULTURA - MOSTRE
ARTE E CULTURA - MUSEI
Precedente  Successivo
 
09/03/2014Adriana Cesarò - Giornalista
 
 
ALLA REGGIA DI VENARIA LA MOSTRA DEGLI ESTE. RINASCIMENTO E BAROCCO A FERRARA E MODENA
 
 


Lo splendido scenario della Reggia di Venaria, riapre con una mostra dedicata agli Este, Rinascimento e Barocco a Ferrara e Modena. Dal 8 marzo fino al 6 luglio, il percorso artistico, allestito nella Sala delle Arti, guiderà il visitatore alla regalità degli Este, dal collezionismo al mecenatismo, dal Cinquecento al Settecento, attraverso le opere di Cosmé Tura, Correggio, Dosso Dossi, Tiziano, Tintoretto, Guido Reni, Guercino, Velázquez e Boulanger e altri importanti maestri.
La mostra, curata da Stefano Casciu, è esposta in nove sezioni che accolgono circa novanta opere tra pitture, sculture, libri, documenti storici, strumenti musicali e spartiti.
La prima sala richiama la grande eredità del Quattrocento con Ercole Dè Roberti (1450-55), Giovan Francesco Maineri (1489-1506) e una tela di “Sant'Antonio da Padova” (1484-1488) di Cosmé Tura.
La selezione delle opere esposte, sottolinea l'importanza artistica e storica della corte degli Este, unita alla corte di Ferrara. Il percorso espositivo, diventa un viaggio nel pieno Rinascimento dell'età del duca Alfonso I (1505-1534) per congiungersi nella magnificenza del regno di Francesco I (1629-1658), in mostra, il duca è raffigurato in un ritratto di Velázquez del 1638. Una ricca e preziosa produzione letteraria e musicale, viene rievocata con la presenza della famosa Arpa Estense e dal Violoncello barocco di Domenico Galli.
Imperdibili alcuni capolavori provenienti dalla Galleria Estense di Modena, chiusa al pubblico dal 2012 a causa dell'evento sismico.
Esposte tele salvate dalla chiesa di San Francesco, del Comune di Mirandola “La conversione di San Paolo”, opera del pittore veneziano Sante Peranda del 1612; la tela del primo Seicento raffigurante “la Madonna col Bambino e Santi” del pittore bolognese Annibale Castelli e la tavola con “l'Adorazione del Bambino Gesù” di Battista e Dosso Dossi (Galleria Estense Modena) sono state restaurate con il contributo del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”.
La mostra è arricchita da prestiti straordinari come, il “Giove pittore di farfalle” di Giovanni di Niccolò Luteri (Dosso Dossi) proveniente da Cracovia e “La Maga Melissa” sempre di Dosso Dossi, in prestito dalla Galleria Borghese di Roma. Il “Ritratto di Tommaso Mosti” di Tiziano dalla Galleria Palatina di Firenze ed ancora “Il Riposo nella fuga in Egitto” del Correggio, giunto dalla Galleria degli Uffizi di Firenze e altre opere dai musei di Dresda e Vaduz.
www.lavenaria.it


 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

16
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login