home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
SPETTACOLI - TEATRO
TURISMO - ALTRE ATTRATTIVITÀ
Precedente  Successivo
 
11/01/2013LP Luigi Piga
 
Spettacolo vincitore del Premio de Circo Ciudad de Barcelona 2011, del Premio Zirkolika Circo de Cataluña 2011 come miglior spettacolo di sala e del Premio Emilio Zapatero al Festival T.A.C. Valladoli
 
"CAPAS", PLURIPREMIATO SPETTACOLO DELLA COMPAGNIA EIA IL 30 E 31 GENNAIO ALLA CASA DEL TEATRO RAGAZZI PER 'FLIC ALLA 10'
 
“CAPAS”, che in spagnolo significa “strati”, trasporta gli spettatori in un luogo conviviale e familiare fatto di incontri, odori, suoni, illusioni, momenti brillanti, catastrofici, intimi e sinceri
 


Compagnia EIA in “CAPAS”
Spettacolo vincitore del Premio de Circo Ciudad de Barcelona 2011, del Premio Zirkolika Circo de Cataluña 2011 come miglior spettacolo di sala e del Premio Emilio Zapatero al Festival T.A.C. Valladolid 2012

30 e 31 gennaio 2013 ore 21:00
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, corso Galileo Ferraris 266 Torino
Ingresso € 12 intero, €8 per gli under 12 e € 10 per i soci della R.S.G.T.
prenotazione e acquisto biglietti chiamando la Reale Società Ginnastica allo 011530217

Dopo tre appuntamenti di ‘Circo in Pillole' che hanno messo in scena studi collettivi sull'atto scenico circense realizzati dagli allievi della FLIC Scuola di Circo, la rassegna ‘FLIC alla 10' riparte il 30 e 31 gennaio 2013 alla Casa del Teatro Ragazzi di Torino con “CAPAS” della compagnia italo-spagnola Eia, spettacolo coprodotto da FLIC, Festival Trapezi (Spagna), CAER (Centre d'Arts Esceniques de Reus - Spagna) e Circ que o! (Francia) che ha fino ad ora vinto numerosi premi tra i quali il Premio Emilio Zapatero al Festival T.A.C. di Valladolid 2012, il Premio de Circo Ciudad de Barcelona 2011 e il Premio Zirkolika Circo de Cataluña 2011 come miglior spettacolo di sala.

“CAPAS”, che in spagnolo significa “strati”, trasporta gli spettatori in un luogo conviviale e familiare fatto di incontri, odori, suoni, illusioni, momenti brillanti, catastrofici, intimi e sinceri nei quali i protagonisti si spogliano gradatamente degli strati che li ricoprono e in cui le arti circensi, lavorate alternativamente con energia, dolcezza e autoironia, si fondono con la musica dal vivo in uno spettacolo ricco di poesia ed umorismo.
Nel lungo processo di creazione, durato più di un anno, gli artisti si sono ispirati alle molteplici accezioni della parola “strati”, dalle più materiali alle più astratte, passando dagli strati della personalità agli strati della pelle, fino ad arrivare agli strati del tessuto sociale. Esplorare gli strati delle loro personalità, cercandone le connessioni e valorizzando le differenze, è stata la base del lavoro di ricerca che li ha portati a realizzare uno spettacolo allo stesso tempo individuale e collettivo. Le tecniche circensi utilizzate sono portés acrobatici, mini bascula, banchina, trasformismo, sbarra fissa, manipolazione di oggetti, skipping e cascate.

La compagnia EIA, che è stata per alcuni periodi in residenza creativa alla FLIC, è nata dalla fusione di due gruppi che avevano il desiderio di condividere e confrontare i rispettivi modi di fare circo: la compagnia Celso y Frana composta da Francesca Lissia e Celso Pereira e la compagnia Cirque Vague composta da Armando Rabanera e Fabrizio Giannini che insieme hanno fatto anche parte della compagnia Circo de La Sombra. Ai quattro artisti circensi si è aggiunto il musicista Cristiano Della Monica de Le Grand Osim Orchestra di Napoli oltre che percussionista e bassista dei CSI e dei PGR. La passione per l'acrobatica dei 4 circensi è nata a Madrid sotto lo chapiteau della Scuola Carampa, luogo in cui si sono conosciuti. Prima di unirsi nella Compagnia Eia, per quattro anni si sono esibiti in numeri e spettacoli con i quali hanno sperimentato e sviluppato diverse forme di lavorare con la loro disciplina preferita, i portés acrobatici, una tecnica di propulsione umana realizzata da due o più persone in cui si distinguono i ruoli del porteur e dell'agile, il primo incaricato del lancio e del sostegno del secondo nella realizzazione di figure acrobatiche statiche e dinamiche.

Gli appuntamenti di febbraio – la FLIC e la Francia
La rassegna proseguirà a febbraio con un ricco programma dedicato alla Francia: il 10 febbraio viene presentato lo spettacolo “Il Paziente” della compagnia Madame Rebiné composta da Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri che dopo il biennio formativo 2005/2007 alla FLIC hanno continuato la loro formazione soprattutto in Francia tra la scuola Le Lido di Toulouse e la Balthazar di Montpellier; 17 febbraio viene presentato lo spettacolo “Linge Sale” della compagnia Rasoterra composta da Alice Roma e Damiano Fumagalli formatisi alla FLIC e all'Ecole de Cirque Ménival di Lione; il 24 febbraio sarà una giornata ricca di eventi organizzata in collaborazione con l'Alliance Française di Torino all'interno del cartellone di “Torino incontra la Francia” con una conferenza sul tema dell'influenza del circo contemporaneo francese sulla FLIC Scuola di circo che avrà importanti relatori tra i quali Gererad Fasoli - direttore del Centre National des Arts du Cirque (Francia), Gigi Cristoforetti - critico di danza e direttore artistico di Torinodanza, Raimond Peyramour - uno dei padri fondatori del circo contemporaneo francese, Roberto Magro - direttore artistico della FLIC e il Dott. Frédéric Bouilleux - direttore dell'Alliance Française di Torino, l'inaugurazione della mostra fotografica “FLIC alla 10” sui 10 anni della scuola e la chiusura con uno degli appuntamenti di Circo in Pillole messo in scena dagli allievi della FLIC.

“FLIC alla 10”
è la rassegna speciale che FLIC Scuola di Circo dedica ai suoi dieci anni di formazione circense, produzione di spettacoli e accompagnamento artistico di giovani compagnie che porta a Torino il frutto del lavoro degli oltre 200 ex-allievi e dei tanti artisti entrati in contatto con la FLIC e che, con i loro spettacoli e la loro sensibilità, si sono affermati in Europa e nel Mondo.
Una grande iniziativa che nasce per celebrare un traguardo, ma soprattutto per condividere un momento importante con i cittadini che da anni, numerosi, seguono il percorso degli allievi (attraverso il Circo in Pillole, i saggi e i vari spettacoli) e con gli artisti che si sono formati presso la struttura di via Magenta.
Per l'occasione è stato creato www.flicalla10.it , un nuovo sito web con tutte le informazioni sulla rassegna.
Compongono il cartellone molti spettacoli di amici ed ex-allievi FLIC tra cui:
“Ai Migranti” del Collettivo 320Chili che ha aperto la rassegna il 29 settembre alla Casa del Teatro Ragazzi; “Respire” della compagnia Circocentrique che è stato proposto il 21 ottobre alla FLIC; “BL BL” di FLIC Scuola di Circo che è stato rappresentato al Festival CIRCa di Auch in Francia il 1° novembre; il 30 e 31 gennaio 2013 “Capas” della compagnia italo-spagnola Eia alla Casa del Teatro Ragazzi di Torino; “Il Paziente” dei Madame Rebiné (10 febbraio); “Linge Sale” del duo Rasoterra (17 febbraio) presentato anche al festival Piste de Lancement 2012 de l'Espace Catastrophe di Bruxelles; “Effetto Caffeina” di Circo Puntino (24 febbraio e 3-5 marzo 2013) vincitore del premio Cantieri di Strada 2012 (FNAS).
Il 24 febbraio sarà una giornata ricca di eventi organizzata in collaborazione con l'Alliance Française di Torino, all'interno del cartellone di “Torino incontra la Francia”, in cui si volgerà una conferenza sul tema dell'influenza del circo contemporaneo francese sulla FLIC Scuola di circo che avrà relatori importanti tra i quali Gererad Fasoli, Gigi Cristoforetti e Raimond Peyramour, l'inaugurazione della mostra fotografica “FLIC alla 10” sui 10 anni della scuola e un appuntamento di Circo in Pillole.
Altro momento importante della manifestazione sarà la grande festa FLIC di tre giorni No-Stop: dal 15 al 17 marzo 2013 verranno organizzati eventi, spettacoli, cabaret e il circo contemporaneo si aprirà al nostro territorio con artisti che hanno lavorato in compagnie di caratura internazionale. il 17 marzo si concluderà la tre giorni con una invasione artistica circense del centro di Torino .
In aprile è previsto lo spettacolo “ERA, Sonetto per un Clown” della compagnia MagdaClan che viene presentato anche all'interno del Festival Giocateatro grazie alla preziosa collaborazione con la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte; la compagnia è interamente composta da ex-allievi FLIC, lo spettacolo è co-prodotto dalla FLIC, viene messo in scena sotto il tendone da circo della compagnia, ha debuttato a Bruxelles nel giugno 2012 riscuotendo un grande successo ed è in questi mesi in tournèe in Repubblica Ceca, Olanda e Francia.
Nel weekend del 10 e 11 maggio lo spettacolo di fine biennio formativo verrà presentato anche nel nuovo centro di Arti per lo Spettacolo di Plzeň (Repubblica Ceca) sotto la guida di Petr Forman, noto attore cinematografico e regista teatrale, nonché Direttore Artistico di Plzeň Capitale Europea della Cultura 2015.
 

Allegato 1
Allegato 2
Vai all'evento

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

15
novembre
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login