home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
ARTE E CULTURA - MOSTRE Precedente  Successivo
 
23/11/2012Pierluigi Capra - Free Lance
 
Un primato in più sotto la mole
 
80 OPERE DI EDGAR DEGAS IN MOSTRA A TORINO
 
 


La città di Torino è stata scelta per la più importante mostra italiana dedicata al grande pittore impressionista, uno dei massimi geni della pittura di tutti i tempi.
Quella allestita alla palazzina della Promotrice Belle Arti del Valentino dal 18 ottobre 2012 fino al 27 gennaio 2013, è infatti la più considerevole rassegna dedicata in Italia al pittore francese Edgard Degas (1834-1917). Mai erano stati esposti in Italia 80 capolavori (oli, sculture in bronzo, pastelli, disegni su carta montati su tela, carboncini, monotipi colorati a mano, ecc.) tutti insieme. Compreso il celeberrimo dipinto “La famiglia Bellelli” del 1858 che esce, in pratica per la prima volta, dal Musée d'Orsay di Parigi che ne detiene la proprietà.
Un orgoglio tutto torinese che sottolinea una volta di più la vocazione all'arte della città e la centralità della cultura nello sviluppo delle iniziative che Torino mette in campo per vincere la crisi.
I lavori esposti spaziano dall'autoritratto alle famose ballerine, dagli studi sul movimento dei cavalli durante le corse ai grandi affreschi storici, dai paesaggi ai nudi femminili non in nobili pose, ma mentre si lavano, si pettinano, si vestono, dalle stiratrici ai ritratti del quotidiano, dalle prostitute sedute al bar di sera ai ritratti di famiglia, dai “divertissement” della Parigi di fine '800 all'orchestra dell'Opera.
E' evidente nell'arte di Degas l'influenza del suo soggiorno italiano, il pittore visse per tre anni a Napoli e viaggiò molto in Italia sopratutto a Roma e Firenze.
Questo probabilmente gli ha lasciato qualla mirabile capacità di dare alle forme pittoriche una grande solidità, con tratti decisi e netti tipici di molta dell'arte classica italiana del periodo. Studiò a lungo i maestri classici quali Luca Signorelli, Sandro Botticelli e Raffaello. Degas non dipingeva "di getto", cogliendo l'attimo come la maggior parte degli altri impressionisti, ma effettuava lunghi studi preparatori, molti dei quali sono in mostra a Torino, prima di dipingere.

Pierluigi Capra (autore del libro “Torino città di primati - 333 volte prima in Italia”)

Nella foto il celebre Olio su tela "La famiglia Bellelli" del 1858
 


ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

18
agosto
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login