home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
CRONACA E ATTUALITÀ
SPETTACOLI - CINEMA
Precedente  Successivo
 
13/11/2012LP Luigi Piga
 
film del regista argentino Sebastián Borensztein che ha trionfato al Festival Internazionale del Film di Roma 2011, in lingua originale con sottotitoli in italiano
 
UN CUENTO CHINO, FILM ARGENTINO PER CINEMAINSTRADA
 
una commedia esilarante sugli ‘scontri culturali' che racconta l'incontro a Buenos Aires tra il cinese Jun, arrivato in Argentina per rintracciare lo zio emigrato, e Roberto, un sociopatico interpretato dal bravissimo Ricardo Darín
 
‘UN CUENTO CHINO'
Titolo italiano: “Cosa piove dal cielo?”
di Sebastián Borensztein, ARGENTINA/SPAGNA, 2011, 93'
Versione originale con sottotitoli in italiano

venerdì 16 novembre 2012 – ore 21:00
CinemaTeatro Monterosa – via Brandizzo 65 – TORINO
Evento organizzato in collaborazione con l'Associazione Argentino Italiana Piemonte ONLUS
ingresso 3 euro - ingresso gratuito per i minori di 18 anni
biglietto sospeso! (compra un biglietto per un altro spettatore)

Proiezione di CinemaInstrada 2012 che propone il film del regista argentino Sebastián Borensztein che ha trionfato al Festival Internazionale del Film di Roma 2011 vincendo il Premio Marc'Aurelio d'Oro come miglior film e il premio del pubblico


Questo appuntamento dell'VIII edizione di CinemaInStrada è organizzato in collaborazione con l''Associazione Argentino Italiana Piemonte ONLUS e propone ‘Un cuento chino' (titolo italiano: ‘Cosa piove dal cielo?'), film del regista argentino Sebastián Borensztein che si è aggiudicato il Premio ‘Marc'Aurelio d'Oro come miglior film e il premio del pubblico al Festival Internazionale del Film di Roma 2011. In lingua originale con sottotitoli in italiano, una commedia esilarante sugli ‘scontri culturali' che racconta l'incontro a Buenos Aires tra il cinese Jun, arrivato in Argentina per rintracciare lo zio emigrato, e Roberto, un sociopatico interpretato dal bravissimo Ricardo Darín, attore che si è fatto conoscere al grande pubblico grazie alla sua interpretazione in “Il segreto dei suoi occhi”, vincitore dell'Oscar come miglior film straniero nel 2010.
L'ultimo appuntamento di CinemaInStrada 2012 sarà il 23 novembre con ‘Nentori i dyte' (titolo in italiano ‘Il secondo novembre'), film storico albanese del 1982 ad opera del regista Viktor Gjika, mai distribuito in Italia.

‘UN CUENTO CHINO' – scheda del film
Regia: Sebastián Borensztein
Anno di produzione: 2011 - Durata: 93' - Paesi: ARGENTINA/SPAGNA
interpreti: Ricardo Darín, Muriel Santa Ana, Ignacio Huang, Enric Cambray
Sinossi:
commedia grottesca e a volte malinconica sull'Argentina di oggi con Ricardo Darín che interpreta Roberto, un ex combattente della guerra delle Falkland, disilluso e alienato dal resto del mondo, che gestisce in solitudine un negozio di ferramenta e che ha deciso di chiudere con il mondo a causa di un dramma che l'ha segnato in maniera profonda. La sua unica passione sono le storie strane che trova sui quotidiani, che ritaglia e conserva. E proprio una di queste storie, un ragazzo cinese che perde la fidanzata a causa di una mucca piovuta dal cielo, per una serie di circostanze, gli piomba in casa dando il via a una serie di eventi che modificherà il suo approccio alla vita. Ignacio Huang interpreta Jun, un cinese giunto in Argentina senza sapere una parola di spagnolo, con lo scopo di trovare lo zio, suo ultimo parente ancora in vita. Roberto lo accoglie in casa e, pur con le difficoltà nel comunicare, stringe con lui un forte legame d'amicizia che lo aiuterà a superare la sua crisi.

Il regista Sebastián Borensztein, prima di ‘Un cuneto chino' ha scritto e diretto il lungometraggio ‘Sin memoria' e il film ‘La suerte esta echada' che ha vinto numerosi premi tra cui il Premio della critica francese al Festival del Cinema Latino Americano di Tolosa, e il premio per la migliore sceneggiatura e il Premio del Pubblico al Festival del Cinema Latino di Trieste. Prima di dedicarsi al cinema è stato uno dei più riusciti e prolifici produttori televisivi, registi e scrittori in Argentina. Ha iniziato a lavorare per suo padre, la leggenda comica Tato Bores. Dal 1988 al 1994, Borensztein ha vinto numerosi premi tra cui il prestigioso Martin Fierro (l'Emmy argentino) e il premio Ondas, assegnato alla migliore serie di lingua spagnola nel mondo. Nel 2000 Borensztein ha vinto in Argentina il premio Konex, come uno dei cinque migliori registi del decennio. Nello stesso anno crea la serie Tiempo finale che non solo ha battuto tutti i record in Argentina, ma è stata trasmessa in oltre 50 paesi. Tiempo finale è stato anche nominato per un Emmy. Borensztein ha iniziato la sua carriera lavorando in pubblicità e ha diretto spot televisivi per il mercato Latino Americano. Ha conseguito una laurea in Comunicazione presso l'Università del Salvador.

CinemaInStrada, in uno dei quartieri periferici di Torino a più alta densità migratoria, coniuga la dimensione artistica e culturale con quella sociale attraverso la proiezione di film popolari, in

lingua originale e sottotitolati in italiano, rappresentativi delle comunità (romena, marocchina, cinese, ecc..) più numerose residenti nel quartiere e coinvolgendo queste comunità nella realizzazione del progetto, in modo particolare nella scelta dei film.
Questa edizione del festival viene organizzata all'interno del progetto ‘Urban Barriera - cosa succede in Barriera?' e l'Associazione i313 ha anche predisposto un'azione di crowdfunding per poter completare al meglio l'organizzazione delle serate con donazioni minime di 5 euro attraverso la piattaforma Kapipal con informazioni sul sito www.associazione313.org o direttamente in http://www.kapipal.com/2ef9027084a34e2e9c66f644cb54bc3f
Le proiezioni al CinemaTeatro Monterosa hanno un ingresso popolare di soli 3 euro, gratuito per i minorenni e con sconti per le famiglie. Inoltre, in seguito al recente ingresso dell'Associazione i313, organizzatrice del festival, nella Rete del Caffè Sospeso www.retedelcaffesospeso.com, la tradizione antica e solidale del Caffè Sospeso praticata nei bar napoletani si traduce a Torino in un ‘biglietto sospeso': chiunque vorrà potrà pagare, oltre al proprio, un altro o altri biglietti d'ingresso alla serata che verranno lasciati in “sospeso” affinché possano essere utilizzati da altri spettatori.


Ufficio Stampa Gigi Piga – tel. 3480420650 – press@associazione313.org
 

Allegato 1
Vai all'evento

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

11
luglio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login