home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
POLITICA LOCALE Precedente  Successivo
 
02/08/2012Comune di Bra
 
 
IL SINDACO DI BRA: “GIUDICE DI PACE E TRIBUNALE NON SI TOCCANO”
 
Sibille: “Territorio ottiene risultati solo se riesce a rimanere unito”
 
Si è discusso anche di assetti e servizi giudiziari del territorio, questa mattina martedì 31 luglio 2012, durante la giunta comunale di Bra, con una presa di posizione unanime dell'esecutivo braidese sulla difesa degli attuali assetti organizzativi, con la presenza di un ufficio del giudice di pace a Bra e il mantenimento del tribunale di Alba. “Dopo essere stata contattata nei giorni scorsi da esponenti istituzionali interessati alla vicenda ho ritenuto opportuno relazionare in proposito durante la seduta” - ha detto il sindaco Bruna Sibille - “E' stata così ribadita con forza la nostra posizione, pur constatando come non possano porsi sempre in capo alle amministrazioni comunali battaglie per la difesa degli interessi e dei servizi del territorio, che dovrebbero esser fatte proprie anche di chi ricopre altri ruoli istituzionali”. La prima cittadina ha poi proseguito: “Continuo a ritenere che in provincia di Cuneo ci sia lo spazio per il lavoro di due tribunali e la logica è quella che le sedi siano nel capoluogo e ad Alba, come anche affermato dal presidente regionale Cota sin dall'inizio di questa vicenda. Posizione che, con voce concorde con quella del Comune di Alba, ci stiamo sforzando di far capire da tempo anche con iniziative clamorose, come la convocazione di un consiglio comunale aperto nella sede del tribunale albese. Le vicende di questi anni hanno dimostrato come il nostro territorio riesca ad ottenere risultati solo se si presenta compatto: errore è far immaginare a Roma che oggi qualcuno abbia cambiato idea”. Il sindaco Sibille ha poi voluto esprimere un rammarico “per la tardiva e ambigua presa di posizione dell'amministrazione provinciale su questa vicenda, quando invece le amministrazioni comunali hanno anche saputo anche spendersi con sacrifici sul proprio bilancio, per mantenere i servizi di giustizia. Il Comune di Bra ha da tempo integrato l'organico del locale ufficio del Giudice di pace con il comando di un impiegato, sapendo che era questo il segnale più forte ma anche concreto e necessario per dimostrare quanto la collettività tenesse a questi servizi. Ora la parola passa ai parlamentari, che dovranno però motivare e rendere conto delle loro scelte, in una vicenda dove mi pare siano remoti, allo stato attuale, spazi per nuovi accordi e condivisione di obiettivi tra diversi territori”.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda Cuneo

28
maggio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login