home piemontepress perche' aderire promotori testate la forza contatti
LoginRegistrati
Home Karon Home
karon
karon




 
POLITICA LOCALE Precedente  Successivo
 
24/05/2012Comune di Bra
 
 
VALORI MINIMI AREE EDIFICABILI A BRA: NESSUNA RIVALUTAZIONE
 
Al ribasso per le destinazioni produttiva, commerciale e terziaria di nuova istituzione
 
Confermati dalla giunta comunale di Bra i valori minimi delle aree edificabili ubicate sul territorio comunale ai fini Imu. L'esecutivo comunale ha voluto così confermare quanto previsto nella sua deliberazione del luglio 2010, anche in ragione “delle particolari condizioni del mercato immobiliare, che in seguito alla crisi del settore, ha visto una sensibile contrazione degli scambi ed una grande contrazione della domanda che ha interessato in modo assai pronunciato le aree edificabili ed in particolare quelle a destinazione produttiva, commerciale e terziaria”. Per queste ragioni non si è proceduto ad una rivalutazione dei valori ma, in considerazione della particolare crisi che attraversa il mercato delle aree edificabili a destinazione “non residenziale”, ha effettuato una revisione dei valori per le aree a destinazione produttiva, commerciale e terziaria di nuova istituzione. Per le aree destinate ad insediamenti produttivi contenute nel progetto definitivo della revisione generale di piano regolatore il valore previsto è di €/mq 51,50 euro al metro quadro, mentre viene confermato il valore di 60 euro al metro quadro per le aree a destinazione produttiva preesistenti. Per le aree destinate ad insediamenti commerciali e terziari contenute nel progetto definitivo della revisione generale di piano regolatore il valore è di 67 euro al metro quadro, confermando il valore di 85 euro a metro quadro per le aree a destinazione commerciale o terziaria preesistenti. In ultimo, per le aree destinate a servizi, in considerazione del valore dell’indennità di esproprio e della previsione dell’attribuzione alle stesse di una cubatura perequativa, il valore viene stabilito in 15 euro a metro quadro per le aree perequate con indice 0,05 ed in € 30 per le aree perequate con indice 0,10.
La deliberazione della giunta ha stabilito inoltre i i coefficienti di riduzione da applicare in caso ricorrano le seguenti condizioni, ovvero il 30 per cento per aree soggette a Pec, 15 per cento per lotti singoli particolarmente penalizzati per esposizione o per lotti singoli particolarmente penalizzati per posizione o forma. Se l'Imu sarà calcolata e versata sulla base di valori non inferiori a quelli determinati, non si procederà ad alcun accertamento tributario.
 

Allegato 1

ISCRIVITI

LAVORA CON NOI

LOGIN



agenda eventi

21
febbraio
tasto
tasto
karon

Facebook Google RSS



img
Iscriviti alla newsletter per ricevere settimanalmente la segnalazione degli eventi nelle provincie di tuo interesse

   

Cerca i comuni delle province del Piemonte
   

Cerca le biblioteche del Piemonte
   

PiemontePress ti consiglia


Spread Firefox Affiliate Button Adobe Acrobat Reader

ricerca comunicati

Titolo
Testo
Promotore
Argomento
Provincia
Comune
Data inizio
Data fine
   

 

 

 


Cerca le cantine del Piemonte
   

MEDIA PARTNER

rete biella La Gazzetta del Canavese
L'Eco del Chisone L'Eco Mese
Primaradio Radio Juke Box
Telemonterosa Radio Valle Belbo
La Pancalera

 

© Karon srl

Home

Contatti

Login